Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Carlo Forti confermato alla guida degli industriali del cappello. Formazione professionale e rappresentanza nazionale i punti di forza del prossimo mandato

Carlo Forti

FERMO - C'è ancora Carlo Forti a capo degli industriali del cappello fermani. Nei giorni scorsi, il titolare dell'azienda Axis di Monte Vidon Corrado, è stato confermato alla guida della Sezione Cappelli di Confindustria Fermo per il biennio 2015-2017.

"Proseguirò - ha detto Forti - nel percorso che ho precedentemente tracciato, ovvero lavorando, in particolare, in collaborazione con le scuole, sul versante della formazione professionale dei giovani, che ritengo essenziale sia per favorire un ricambio generazionale sia per perpetuare un patrimonio artigianale qual è quello della lavorazione dei cappelli. Con la prima Fabbrica Pilota al mondo per questo comparto, che è sorta a Montappone e di cui ringrazio sentitamente il presidente Santori per il sostegno, perché ha sempre creduto nelle sue potenzialità, abbiamo realizzato un sogno, coronato con nostro grande onore dalla presenza ad aprile del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Sandro Gozi che l’ha inaugurata. Un sogno che è diventato realtà e che sta proseguendo con soddisfazione".

"Altro versante su cui lavorerò - ha continuato - sarà quello della rappresentanza nazionale del comparto, visto che Tessilivari è stata estromessa da Confindustria nazionale. Abbiamo avviato contatti con associazioni in grado di rappresentarci degnamente e in questi giorni abbiamo recepito l’interessamento da parte dello Smi (Sistema Moda Italia) ad un nostro futuro ingresso nel loro sodalizio. Privilegerò tutti quegli aspetti che favoriranno una maggiore promozione del cappello e della sua conoscenza, puntando anche sull’internazionalizzazione per esportare l’immagine delle nostre creazioni e con esse il nostro territorio”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vitali - Novembre 2019

Vai all'inizio della pagina