Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

pennente prova2

Donate a Pedaso e Altidona due opere del poeta Valentino Ricci

Ricci consegna la sua opera al vice sindaco Concetti

VALDASO - Aumenta il patrimonio culturale della Valdaso. Da questo mese, infatti, le biblioteche di Pedaso e Altidona si sono arricchite di due opere del poeta ortezzanese Valentino Ricci. Classe 1938, per gli amici Vittorio, Ricci ha donato alle due amministrazioni comunali le sue opere “Sulle labbra, dal Cuore” e “Tracce della mia Anima”.

Due opere ricche di poesie, racconti e dialetto. Il volume “Sulle labbra, dal cuore” si apre con questa riflessione: “Allorché la mia anima volle liberarsi dal fardello dei moti repressi, il mio cuore desiderò lasciarne traccia…”. Molte le poesie che Ricci ha dedicato al territorio, una per tutte “L’Asu nostru”, ma anche poesie incentrate sulla politica, sull’amore e sugli antichi e autentici valori dell’essere umano. Le due opere contengono in totale 164 poesie, frutto di una produzione iniziata nel settembre 1997 e non ancora conclusa.

Ricci, perito chimico dell’Eni prima, imprenditore nel campo dell’idrotermica poi, ed infine poeta autodidatta, ha voluto lasciare al suo amato territorio le sue opere affinché questa ricchezza non si disperdesse. Le amministrazioni di Pedaso e Altidona si sono dette onorate di ricevere questo dono. Il Comune di Pedaso rappresentato dal vice sindaco Paolo Concetti e quello di Altidona guidato dal sindaco Enrico Lanciotti si sono impegnate a valorizzare queste raccolte rendendole fruibili all'interno delle loro biblioteche comunali.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina