Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

pennente prova2

Civitanova scopre il cibo "lento". Aperta la condotta Slow Food

Il direttivo di Slow Food Civitanova Marche

CIVITANOVA MARCHE - Da qualche giorno anche Civitanova ha la sua condotta Slow Food. "Lo Slow Food - dicono i membri del direttivo - è un progetto internazionale per ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Un progetto di cui siamo molto orgogliosi; Slow Food lavora in tutto il mondo per tutelare la biodiversità, costruire relazioni tra produttori e consumatori, migliorare la consapevolezza sul sistema che regola la produzione alimentare. Ogni giorno Slow Food è attivo in 150 Paesi per promuovere un’alimentazione buona, pulita e giusta per tutti".

Nel corso dell'inaugurazione della sede locale sono stati presentati i primi eventi dell'associazione: la conferenza sui Mais Antichi all’interno del festival “Folk Polenta” a Sant’Elpidio a Mare e la presentazione di prodotti locali durante una serata con cena organizzata presso il ristorante Mood Di Civitanova Marche.

"Gli eventi della nuova Condotta di Civitanova - continuano i membri del direttivo - saranno volti a favorire l’incontro, il dialogo, la gioia di stare insieme. Perché dare il giusto valore al cibo, vuol dire anche dare la giusta importanza al piacere, imparando a godere della diversità delle ricette e dei sapori, a riconoscere la varietà dei luoghi di produzione e degli artefici, a rispettare i ritmi delle stagioni e del convivio".

Il direttivo della condotta di Civitanova è composto da: Simone Pirro, Roberto Turtù, Alessandra Zelaniec, Diego Valentini, Michele Falzetta, Silvia Tarulli e Cristian Tedeschi.

Facebook: Slow Food Civitanova Marche

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina