Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

La raccolta differenziata esce di casa. Nuove regole per l'organizzazione di feste e sagre

Immagine di archivio

SANT’ELPIDIO A MARE - Estate, tempo di feste e di sagre, manifestazioni che, oltre a un consistente carico di persone, portano con sé montagne di rifiuti difficili da smaltire. Parte da questo presupposto la delibera con cui la giunta ha stabilito un regolamento "ecologico" per le iniziative che si terranno sul territorio comunale.

Raccolta differenziata, allestimento di un'isola ecologica, raccolta e corretto conferimento di grassi e oli vegetali usati, indicazione di un responsabile per la gestione dei rifiuti, sono i capisaldi della normativa. In questo modo, nelle intenzioni degli amministratori, si contribuirà ad aumentare la percentuale di raccolta differenziata. “L’obiettivo - spiega l'assessore all'Ambiente Matteo Verdecchia - è di arrivare ad avere rifiuti zero, contenendo la produzione dei rifiuti in occasione di feste, manifestazioni ed eventi, i cui costi di smaltimento gravano comunque sulla cittadinanza”.

Secondo le indicazioni del progetto “Feste eco sostenibili”, durante le varie manifestazioni si dovranno utilizzare stoviglie, posate e bicchieri durevoli o compostabili, eliminando quelli di plastica di tipo “usa e getta”. Quanto alle bottiglie, bisognerà prestare attenzione ad usare quelle con vuoto a rendere, eliminando l’acqua in bottiglie di plastica o in vetro a perdere; in alternativa si potranno utilizzare distributori d'acqua.

Per quanto riguarda gli imballi, si dovranno utilizzare prodotti ad imballo minimo; carta riciclata, invece, per i prodotti composti in prevalenza da carta da macero (tovaglioli, tovaglie, carta igienica e asciuga mani). Agli organizzatori il compito di informare gli utenti delle nuove regole. Dopo un periodo sperimentazione, queste indicazioni si concretizzeranno in un regolamento ufficiale.

“Finora - commenta il sindaco Alessio Terrenzi - si è assistito ad un metodo molto promiscuo di conferimento dei rifiuti durante le tante feste che si svolgono nel territorio. Riteniamo che sia giunta l’ora di cambiare. Serve una svolta, e con il progetto “Feste Eco Sostenibili” intendiamo attuarla. So che questo richiederà un particolare impegno per gli organizzatori delle iniziative, ma se ognuno farà la sua parte, sarà un sacrificio minimo per ottenere grandi vantaggi per tutta la collettività”.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina