Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Tirreno-Adriatico: ci siamo

Immagine di archivio

CICLISMO - “Organizzare un evento sportivo di questa caratura in un momento di grande difficoltà per il vostro territorio, dev’essere motivo di grande orgoglio. Io per primo mi complimento per la vostra capacità: viva le Marche, viva il ciclismo e viva la Tirreno – Adriatico”. Con queste parole, Ivan Basso, campionissimo del recente passato (“Ivan il terribile” si è aggiudicato due giri d’Italia ed ottenuto una miriade di successi in campo nazionale ed internazionale per un palmares da brividi) ha iniziato il discorso di presentazione della 5^ tappa della Tirreno – Adriatico, la celeberrima corsa dei due mari giunta alla 52^ edizione, che il 12 marzo farà tappa a Fermo.

La carovana dei ciclisti, proveniente da Rieti, affronterà quella che gli addetti ai lavori hanno definito la frazione più spettacolare dell’intera corsa e ribattezzato come “la tappa dei muri”, in considerazione delle grandi difficoltà agonistiche che i corridori dovranno fronteggiare. “Nel Fermano non ci sono saliscendi – ha proseguito Basso durante il vernissage di presentazione svolto all’interno della Sala degli incontri della Carifermo – ci sono però dei gran muri. Questo renderà la tappa uno spettacolo da non perdere e credo che gli appassionati delle due ruote pedalate che verranno per assistere dal vivo o che si collegheranno tramite tv saranno davvero tanti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Mauro Vegni, direttore di Rcs Sport: “Il passaggio della tappa clou di questa grande classica del ciclismo italiano – ha affermato – è forse la maniera migliore con la quale il mondo delle due ruote pedalate vorrà far sentire la propria vicinanza alle popolazioni martoriate dai recenti terremoti. Pertanto il nostro intento, oltre a voler promuovere le bellezze del territorio marchigiano, sarà quello di poter offrire una giornata di spensieratezza e sano sport a chi ha tanto sofferto in questi mesi”.

Oltre 170 gli atleti in gara, in rappresentanza di 23 squadre iscritte al via, le cui gesta saranno documentate via cavo in ben 165 paesi collegati da tutto il mondo. Chi succederà a Greg Van Avermaet, trionfatore di una passata edizione per lui del tutto beneaugurante se si considera che, di lì a poco, il ciclista belga riuscì a conquistare la medaglia d›oro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro? Lo sapremo il 12 marzo: corridori del calibro di Boonen, Scarponi, Aru, Quintana, Nibali, Landa, Sagan, Viviani ed altri ancora sono pronti a dar battaglia.

Nel frattempo, il territorio fermano incassa – dal punto di vista organizzativo – un altro importante riconoscimento: è notizia di pochi giorni fa infatti, che il Campionato Nazionale di ciclismo del Centro Sportivo Italiano verrà corso ed assegnato a Rubbianello di Monterubbiano nei giorni che vanno dal 21 al 24 luglio prossimi. Il definitivo ok è arrivato al termine di un lungo sopralluogo effettuato sui percorsi di gara da una apposita commissione presieduta da Enzo Martino e dal responsabile provinciale del Ciclismo Csi Giampiero Conti.

In questa quattro giorni fermana, che si preannuncia dagli altissimi contenuti tecnico-agonistici, il programma delle gare a calendario spazierà dalla prova a cronometro individuale alla mountain bike, passando per le prove in linea prima di arrivare a quella che sarà un’avvincente cicloturistica.

Uberto Frenquellucci

Ultima modifica il Lunedì, 27 Febbraio 2017 10:15

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Musica Classica
    Festival Musicale Piceno

    27^ edizione - "dedicato a Sergio"


    Falerone
    dal 14/09/2018 al 05/10/2018
  • Musica Classica
    Io, Gioacchino Rossini e il pianoforte

    evento nell'evento per "Rossini 150"


    Pesaro
    dal 15/09/2018 al 21/09/2018
  • Musica Classica
    31° Settembre musicale montecosarese

    con artisti di fama internazionale


    Montecosaro
    dal 15/09/2018 al 29/09/2018
  • Teatro Ragazzi
    Teatri senza frontiere

    quando il teatro diventa un grande abbraccio. “Marameo” oltre i confini nazionali


    Ancona
    dal 01/09/2018 al 30/09/2018
  • Teatro e Danza
    Hangartfest 2018

    un mese di eventi, 5 nazioni coinvolte, per un totale di 140 artisti


    Pesaro
    dal 06/09/2018 al 07/10/2018
  • Teatro e Danza
    Scena contemporanea 2018-19

    sei titoli di produzione con nuove creazioni, prime assolute e monografiche cult


    Ancona
    dal 08/09/2018 al 13/04/2019

Annunci

Vai all'inizio della pagina