Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Gli scacchisti fermani approdano in A1. Impresa del sodalizio: è la prima volta

Il Circolo degli Scacchi di Fermo festeggia la promozione in A1

SCACCHI - "In quel meriggio d’Aprile, erano in quattro nello scontro finale, l’aria un po’ tesa, lo sguardo insicuro, tutto compatto il baldanzoso avversario. Inizia la sfida e son colpi cruenti. Lu vetustu disperde energie confortando gli amici, il nemico lo bracca e lo costringe alla resa. Lu atu con azione decisa, sfonda l’ala di re e con ficcanti manovre lo riduce in miseria. Lu finu di fioretto schermaglia parando ogni colpo e con infinita pazienza lo costringe all’errore. Lu sbarbatu, una tattica nuova, le mosse son lente, un serpente avvolgente toglie aria vitale. La battaglia s’è vinta, quei quattro in trionfo, lu vetustu, lu atu, lu finu e lu sbarbatu sorridono ora".

Nei versi del mitico “Giamp”, l’impresa compiuta dagli alfieri del Circolo degli Scacchi di Fermo, che dopo una estenuante finale disputata in casa (all’interno della sede della Società Operaia) contro i colleghi di Foligno, si sono aggiudicati il Campionato di Serie A2 approdando – con pieno merito – nella massima serie e cioè in A1.

Questi i 4 “cavalieri fermani che fecero l’impresa”, citati in ordine di scacchiera: il Maestro Daniele Paci in prima, il Candidato Maestro Stefano Paci (suo fratello) in seconda; il giovane Michele Donati in terza e Gian Raffaele Cecati, Presidente del circolo scacchistico fermano, in quarta.

E’ la prima volta che un Circolo di Scacchi del Fermano, in 47 edizioni del Campionato finora disputate, arriva così in alto. Il risultato è frutto della passione, dell’entusiasmo, del sacrificio dei giocatori che hanno avuto uno spirito di squadra che ha permesso di ovviare a qualche giornata storta del singolo con prestazioni eccellenti da parte degli altri. L’impresa è ancor più rimarchevole se si considera che la squadra fermana era una neo promossa, che ha affrontato squadre con giocatori di altissimo livello e che ha terminato il campionato imbattuta.

A completare il successo, sempre nella stessa giornata, l’altra squadra agonistica di Fermo che, battendo Macerata con lo stesso punteggio di 3 a 1, ha chiuso trionfalmente il proprio campionato vincendo tutti gli incontri e ottenendo la promozione in Serie C. Questi gli altri giocatori fermani: Roberto Piergentili, Filippo Andrenacci, Fabrizio Concetti, Giampiero Quondamatteo e lo ‘straniero’ Rolando Cruz.

Uberto Frenquellucci

Ultima modifica il Lunedì, 04 Maggio 2015 18:28

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

pausapizzalat22

Vai all'inizio della pagina