Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

pennente prova2

Piccoli artigiani crescono. Parte dalla "Betti" la seconda fase del progetto targato Cna

FERMO - Metti un giovane artigiano, un tavolo da lavoro e cento studenti di seconda media. Il feeling sarà immediato e scatterà la curiosità di conoscere un mondo che troppe volte sembra lontano. Ottima partenza questa mattina per la seconda fase del progetto “Il Volo - scuola e mestieri” all’Isc “Betti”, targato CNA e sostenuto anche quest’anno dalla Camera di Commercio di Fermo, con tre seconde medie che hanno frequentato il laboratorio di meccanica, della durata di due ore.

Giorgio Tanucci, artigiano del settore carpenteria di Santa Vittoria in Matenano, affiancato da Luigi Passaretti, presidente provinciale della CNA di Ascoli Piceno e coordinatore del progetto, ha raccontato ai ragazzi la storia dell’azienda di famiglia, iniziata con il nonno che faceva il fabbro e poi evoluta negli anni grazie all’automazione dei macchinari e del lavoro; agli studenti, prima di illustrare le attività del laboratorio, ha anche ricordato l’importanza di proseguire negli studi e di impegnarsi nel realizzare con successo ciò che piace di più fare.

In mattinata alla scuola “Betti” è intervenuto anche il presidente provinciale CNA Fermo Paolo Silenzi, pienamente soddisfatto della prima giornata di laboratorio: “La CNA tiene molto al progetto Il Volo - ha dichiarato - ed è orgogliosa che prosegua anche quest’anno. Ringraziamo la presidente Anna Maria Isidori e la professoressa Federica Alocco per la massima disponibilità dimostrata e per aver compreso l’importanza di un’iniziativa che lega sempre più il mondo dell’artigianato a quello della scuola, in un modo nuovo e originale, attraverso esperienze dirette capaci di coinvolgere e appassionare gli studenti”.

Attrezzi, cacciaviti, chiavi inglesi, pinze e tenaglie: gli studenti e le studentesse, con la supervisione di Tanucci e Passaretti, hanno poi proceduto, lavorando per coppie, a smontare i venti aspiratori a disposizione del laboratorio, cercando di rimettere al proprio posto i quaranta pezzi di cui ogni aspiratore è composto. Domani, martedì 19 aprile, la seconda giornata, mentre altri due laboratori si terranno il 6 e 7 maggio.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina