Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Venerdì 27 marzo al Teatro dell'Aquila appuntamento con la Giornata Mondiale del Teatro

Graziano Ferroni e Vittorio Saladino

FERMO - Valorizzare l’essenza culturale e sociale del teatro e dare un contributo per realizzare la pace fra i popoli. E’ questo lo scopo che si prefigge la Giornata Mondiale del Teatro, giunta alla 54^ edizione, che verrà celebrata in contemporanea in cento paesi nel mondo venerdì 27 marzo.

Per l'occasione anche la città di Fermo renderà omaggio a questa ricorrenza con l’ottava edizione della “Festa del Teatro” al Teatro dell’Aquila. Dalle 19 fino a mezzanotte, gruppi teatrali e associazioni culturali del Fermano daranno vita a spettacoli e performances sceniche. L’evento, coordinato dall’associazione TiAeFFe e patrocinato dalla Uilt nazionale (Unione italiana liberto teatro), gode del sostegno del Comune di Fermo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

Stamattina, durante la presentazione dell'evento, il commissario straordinario di Fermo Vittorio Saladino ha espresso compiacimento per l’evento, ricordando che il teatro è una forma di bellezza e di arte. Parafrasando un adagio persiano che recita “la verità è come uno specchio”, ha aggiunto che il teatro rappresenta un pezzo di verità profonda, un linguaggio al quale bisogna abituare sempre più il pubblico.

Da parte sua, il presidente del TiAeFFE Graziano Ferroni ha dichiarato: “dieci anni fa, per caso, all’interno della Uilt abbiamo scoperto che dal 1961 si celebrava la Giornata Mondiale del Teatro, che da due lustri onoriamo nel prestigioso Teatro dell’Aquila di Fermo, coinvolgendo i gruppi amatoriali e le associazioni culturali del territorio per valorizzare il teatro e la sua funzione universale”.

La serata di venerdì sarà aperta dalla lettura del messaggio internazionale, scritto per l’occasione dall’attore Krzysztof Warlikowski. I gruppi che si esibiranno sono: ‘U Monderò di Montelparo, A.s.D. Studio Danza di Monte Urano, A.T. Palmense di Marina Palmense, Amici del Teatro di Fermo, Arabesco Danza di Porto San Giorgio, Arco Fermano di Capodarco, C.S.E.R. la bottega Delle Idee di Fermo, Compagnia del Buio di Porto San Giorgio, Compagnia Il Melograno di Grottazzolina, iL TiAeFfe di Fermo, Li Mazzamurelli de li Sibillini di Ortezzano, LiberaLibri di Fermo, Lisenzavergogna di Porto Sant’Elpidio, Tutto Danza Studio di Fermo.

L’ingresso è libero e il pubblico potrà avvicendarsi in platea o sui palchi a proprio piacimento per assistere ad una parte o all’intera serata e avrà modo di apprezzare, valorizzare e conoscere le diverse compagnie teatrali, ognuna con la sua caratteristica e specificità. Gli ospiti che si avvicenderanno sul palco per dare ulteriore lustro alla Giornata Mondiale del Teatro sono: Gabriele Mancini (drammaturgo, attore e regista), Cesare Catà (autore e uomo di teatro) e Adolfo Leoni (giornalista e scrittore).

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina