Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

La nostra Liberazione: eventi nel Fermano nel fine settimana

Immagine di archivio

FERMANO - Ci avviciniamo agli anniversari della Liberazione di Fermo e del Fermano, che portano le date del 18 e 19 giugno 1944. Ricorrenze che - Anpi, famiglie dei partigiani e istituzioni pubbliche a parte - sembra scaldare poco i cuori dei cittadini. “Magari passano in sordina perché si fa più attenzione al 25 aprile e poi al 2 giugno”, sottolinea Carlo Bronzi, presidente provinciale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia.

Tra Fermo e Sant'Elpidio a Mare furono sei le persone uccise. “Il 19 giugno a Fermo ci sarà la tradizionale commemorazione della strage di Caldarette d'Ete, dove si ricorderanno Serafino Santini ed i fratelli Giuseppe e Luigi Fortuna. E' una qualcosa di ancora vivo ed è un momento al quale le famiglie tengono molto. Poi c'è la storia del voto che i fermani fecero per la liberazione della città e c'è, quindi, questa messa che viene celebrata ogni 19 giugno alla Madonna del Pianto. Due tappe fisse, sempre rispettate. Il 18 giugno alle ore 17.30 nella Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori avremo anche la presentazione del libro 'Breve storia della Resistenza italiana' di Max Salvadori, di nuovo disponibile al pubblico, un ricordo importante rispetto ad un protagonista nazionale. Nelle prossime settimane, inoltre recupereremo l'iniziativa dedicata a Umberto Cerretani, con l'intitolazione di un piazzale a Lido di Fermo, rinviata lo scorso 22 maggio. Per quanto riguarda il territorio elpidiense, il 19 giugno verranno ricordati Vincenzo Borraccetti e Silvano Mecozzi”.

Cosa può essere messo in atto - ed in questo l'Anpi gioca una funzione determinante - per sensibilizzare la comunità, soprattutto le generazioni più giovani, a quella che è stata la storia di quegli anni non solo nel Fermano ma nell'intero Pease? “Stiamo facendo un certo lavoro in questa direzione. Quest'anno nei periodi tra marzo e inizio maggio siamo stati in diverse scuole medie (tra queste Falerone, Servigliano, Montegiorgio, Grottazzolina e Porto San Giorgio), sia come incontro diretto con gli alunni e con un'illustrazione della storia locale della Resistenza e della Liberazione, sia attraverso la partecipazione dei ragazzi a concerti con il Battaglione Batà. E' uscito fuori un buon lavoro di diffusione della consapevolezza di quella che è stata anche la partecipazione locale al movimento della Resistenza”.


Andrea Braconi

Il calendario delle iniziative

17 giugno Porto San Giorgio Riva Fiorita La Liberazione arriva dal mare: ore 20.30 saluti delle istituzioni, ore 21 "I migranti si raccontano", ore 22 concerto di Alessio Lega e Guido Baldonoi, ore 23 concerto degli Insilenzio

18 giugno ore 17.30 Fermo Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori presentazione del libro "Breve storia della Resistenza italiana" di Max Salvadori'

19 giugno Fermo: ore 18 messa nel Santuario della Madonna del Pianto, ore 19 Parrocchia Immacolata Concezione di Caldarette d'Ete cerimonia di commemorazione dell'eccidio di Serafino Santini, Giovanni Protasi, Giuseppe Fortuna, Luigi Fortuna

19 giugno Sant'Elpidio a Mare commemorazione di Vincenzo Borraccetti e Silvano Mecozzi

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Musica Leggera
    Musicultura 2020

    rinvio del secondo week end di audizioni live del Festival previste da domani 27 febbraio fino al 1 marzo al Teatro Lauro Rossi di Macerata


    Macerata
    dal 20/02/2020 al 07/03/2020
  • Feste popolari
    Carnevale Monturanese

    appuntamento martedì 25 febbraio e domenica 1 marzo nel centro storico di Monte Urano


    Monte urano
    dal 25/02/2020 al 01/03/2020
  • Feste popolari
    Una domenica andando a polenta

    14 anniversario della riscoperta del mays ottofile di Roccacontrada, e della sua farina macinata a pietra e altre specialità del territorio


    Arcevia
    dal 02/02/2020 al 08/03/2020

Annunci

Vai all'inizio della pagina