Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

In primavera arte e cultura aprono le porte

Con la primavera tornano le Giornate FAI dedicate all'apertura e alla visita di luoghi inaccessibili durante il resto dell'anno. Nel Fermano, all'iniziativa hanno aderito Fermo e Montegiorgio. A Fermo, sabato 21 e domenica 22 marzo dalle ore 10 alle ore 17, sarà possibile visitare Palazzo Rota – Brancadoro Costantini – Catalino (via della Sapienza), Palazzo Bernetti Evangelista (largo Evangelista, 1), la Chiesa di San Gregorio Magno (via Marchetto Morrone) e il Monastero di Santa Chiara (via Lattanzio Firmiano 18).

A Montegiorgio, sempre sabato 21 e domenica 22 marzo dalle ore 10 alle ore 17, le aperture riguarderanno la Chiesa di San Francesco (foto) e l'annessa cappella farfense (via Roma, 1), l'ex sede comunale con lo scalone del Panfili (via Roma, 1), la Chiesa di Sant’Andrea (via Cavour), il Teatro Alaleona (via Roma, 4), l'arco del 300 e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli (piazzale Ungheria), il Palazzo di Sant’Agostino con il chiostro e la sagrestia di San Salvatore (largo Leopardi, 1), Palazzo Passari e il museo “G. Orsolini” (piazza Matteotti, 33).

Le visite guidate saranno tenute dagli studenti del Liceo Artistico “Licini – Preziotti” di Porto San Giorgio, del Liceo Classico “A. Caro” di Fermo, dell'Itis “Montani” di Fermo, della Scuola Media “Cestoni” Montegiorgio, del Liceo Scientifico “Medi” di Montegiorgio e dell' “Agraria” di Montegiorgio.ì

Alla due-giorni sono collegate alcune iniziative collaterali: a Fermo, a Palazzo Catalino, negli orari di apertura saranno offerti intermezzi musicali al pianoforte a cura del M° Adrian Theodor Vasilache; sempre a Fermo, all'Auditorium San Martino, sabato 21 alle ore 18 si terrà il concerto dell’Ensemble vocale e strumentale del Conservatorio “Pergolesi” intitolato “Carta Canta” – R esponsori per la Settimana Santa di Antonio Bellinzani (prima esecuzione in tempi moderni dal manoscritto del Fondo Montanari del Conservatorio); ancora a Fermo, al Museo MITI, domenica 22 alle ore 16.30 si terrà la conferenza “La scienza è un’arte: la carta d’identità chimica di un alimento” a cura dell’Itis “Montani”. A Montegiorgio sabato 21 alle ore 16.30 sarà la volta della conferenza di Mario Liberati “Un’arte nobile: intagliatori e decoratori a Montegiorgio”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina