Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Arte e musica si fondono grazie al Concorso Postacchini. Svelati i premi realizzati dagli studenti del "Preziotti"

Gli autori dei premi con la preside Scatasta e il M° Strappa

FERMO - Giornata calda quella di oggi per i ragazzi della Categoria D (22-35 anni) del Concorso Violinistico Internazionale “Andrea Postacchini”. Sul palco del Teatro dell’Aquila, i dodici semifinalisti si stanno sfidando per passare il turno e accedere alla finale di categoria di domani pomeriggio.

Se sul palcoscenico la tensione è alta, fuori dal teatro si respira un'atmosfera più informale e giocosa. Questa mattina infatti quattro giovani violinisti del concorso hanno varcato la soglia della Scuola Media “Nardi” di Porto San Giorgio e regalato agli studenti pillole del loro talento musicale.

"Un modo - spiega il M° Strappa, coordinatore dell’evento - per far conoscere il concorso tra i giovani e per regalare loro una finestra su mondi tanto lontani e diversi". Un fil rouge, quello che lega la manifestazione ai ragazzi del Fermano, che nella mattinata è stato ulteriormente messo in evidenza dalla presentazione delle opere che gli studenti del Liceo artistico "Preziotti" hanno realizzato per alcuni dei vincitori della 22^ edizione del concorso.

"La nostra partecipazione - ha detto la preside Stefania Scatassa - è sicuramente un elemento di continuità con il passato. Un esempio concreto di apprendimento significativo, attraverso il quale gli studenti si misurano con il proprio saper fare e danno valore alla progettualità del lavoro, il tutto in linea con l’interdisciplinarietà che sempre accompagna la nostra formazione. Tra i progetti in cantiere c'è infatti la realizzazione dell’indirizzo musicale, un modo che renderebbe sempre più coese e dialoganti queste due realtà".

Sei le opere realizzate: Chiara Feliziani dell’indirizzo di Arti Figurative è l’autrice di “Assolo”, tela che sarà messa in mostra durante la serata finale di sabato 30. Gli alunni dell’indirizzo di Design dei Metalli hanno realizzato due targhe in smalti policromi su rame. Sono in maiolica policroma dipinta a mano, le due opere dei ragazzi dell’indirizzo di Design della Ceramica. Caso a parte è poi la targa realizzata da Elisa Cognini dell’indirizzo di Design dei Metalli, che durante lo svolgimento dello Stage “Alternanza Scuola Lavoro” presso un laboratorio artistico di Rapagnano ha progettato un’opera in metalli policromi e pietre sintetiche con taglio a brillante. I lavori saranno consegnati sul palco del Teatro dell’Aquila durante la serata conclusiva di sabato 30, quando saranno svelati i vincitori dell’edizione 2015 e si potrà ascoltare il concerto del vincitore assoluto, accompagnato dalla potenza espressiva della FORM, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana. A questo proposito, da oggi è possibile prenotare il posto a sedere per la serata finale (ingresso gratuito), biglietteria del teatro - tel. 0734.284295.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Teatro e Danza
    Los 4 cobre

    a cura del Theatre Degart. 72° Festival Nazionale d'Arte Drammatica


    Pesaro
    15 Oct 2019
  • Altri eventi
    Autori a confronto

    e pillole di critica. Incontro sul cinema con Michele Fofi


    Civitanova marche
    15 Oct 2019
  • Altri eventi
    Tutte le mattine del mondo

    di Pascal Quignard. Lettura del romanzo


    Ancona
    dal 08/10/2019 al 22/10/2019
  • Feste popolari
    Cantiano Fiera Cavalli

    43^ Mostra mercato regionale del cavallo, 36^ Rassegna cavallo del Catria. Dimostrazioni equestri, gare e caroselli, giri in carrozza, stand gastronomici


    Cantiano
    dal 13/10/2019 al 20/10/2019
  • Musica Classica
    Nuovi spazi musicali

    40^ edizione


    Ascoli piceno
    dal 08/10/2019 al 18/10/2019
  • Teatro e Danza
    72° Festival nazionale di Arte Drammatica

    a Pesaro il Festival di teatro non professionistico più antico d'Italia


    Pesaro
    dal 14/10/2019 al 17/11/2019

Annunci

Carusone - Marzo 2019

Vai all'inizio della pagina