Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Partenza alla grande per Minijob

FERMO - Sono oltre duemila le visite registrate in poco più di due mesi dall’attivazione del portale Minijob, la piattaforma web dei piccoli lavori, progetto realizzato dall’omonima start up di Ascoli Piceno, al quale il Comune di Fermo ha aderito nel mese di novembre, seguendo l’esempio di numerosi comuni marchigiani e abruzzesi.

Minijob permette di far incontrare domanda e offerta di piccole prestazioni professionali, mettendo in contatto i jobber (coloro che offrono competenze) con gli utenti (coloro che richiedono i servizi) in modo trasparente e sicuro, in una nicchia di mercato che sfugge per sua natura ai canali istituzionali dei Centri per l’Impiego e delle agenzie interinali. I numeri, infatti, parlano di un’iniziativa che ha coinvolto oltre un centinaio di cittadini della provincia di Fermo e ha già prodotto alcune decine di transazioni a buon fine.

Tra gli iscritti ci sono circa quaranta categorie lavorative differenti: baby sitting, piccole riparazioni domestiche, consulenze in ambito estetico, informatico, lavori fotografici, autista, ecc. Il progetto ha anche una forte valenza sociale di supporto ad alcune categorie particolari. Tra i "jobber" ci sono, da un lato, molti pensionati che avendo tempo a disposizione e possedendo ancora diverse abilità possono beneficiare di un’opportunità di invecchiamento attivo e, dall’altro, giovani disoccupati che hanno l’occasione di far conoscere e di inserirsi nel mercato del lavoro anche sperimentando percorsi di auto-imprenditorialità. La piattaforma è accessibile dalla homepage del Comune di Fermo www.fermo.minijob.it.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina