Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Si infrange a Forlì il sogno della Poderosa. Il ringraziamento dell'Amministrazione Comunale

BASKET - E' finita mestamente l’avventura della Dino Bigioni Shoes alle Final Four di serie B. Un’altra debacle, molto simile a quella contro Roma nelle proporzioni anche se non nei modi, per la formazione giallonera, che lascia alla Unieuro Forlì l’ultimo pass per la serie A2 crollando in un drammatico terzo periodo. 77 a 57 il risultato finale.

Peccato perché la Poderosa era sembrata essere pronta alla battaglia nella prima metà di gara, nella quale ha tenuto testa a una Forlì che non ha avuto nulla da Ferri e Vico (6 punti con 1/5 dal campo in coppia), ma che ha trovato sostanza dalla panchina nella classe di Rombaldoni e Arrigoni. I gialloneri, nonostante un Di Trani da 15 punti alla partita di addio al basket giocato, hanno finito presto la benzina, andando in tilt tanto a livello fisico e mentale, finendo per disunirsi nella seconda metà di gara.

Gatti e compagni hanno provato a raschiare il fondo di un barile svuotato dalle fatiche della serie contro Pescara in un primo quarto nel quale i gialloneri sono sempre rimasti aggrappati ad una Unieuro che sembrava avvertire il peso del ruolo di favorita e magari anche le scorie del ko di sabato contro Udine. I biancorossi trovano linfa a cavallo tra primo e secondo quarto con il canestro a fil di sirena (forse fuori tempo massimo) di Arrigoni che costa pure un fallo tecnico e un jumper di Rombaldoni per la prima prova di fuga forlivese (15-25 all’11’).

Stavolta, però, i gialloneri ci mettono orgoglio e con grande cuore firmano un break di 9-0 marchiato a fuoco da Di Trani e Serino per il -1 (24-25 al 13’). Rombaldoni replica subito per il nuovo +3, ma per un paio di minuti la Poderosa spreca occasioni per mettere paura ai romagnoli, che ne approfittano per ricacciare indietro i gialloneri prima dell’intervallo lungo (30-39 a metà gara). Ad aggravare la situazione, ci si mette pure la sfortuna: Rossi si frattura il naso con una gomitata fortuita di Rosignoli e nel terzo periodo la Dino Bigioni si sfalda. Pignatti affonda nel burro della difesa giallonera, in attacco i veregrensi si paralizzano e la dimensione della disfatta diventa ingenerosa: il 4-26 di parziale del quarto dice tutto del blackout giallonero.

Finisce tra le lacrime l’agonia giallonera in una stagione esaltante per lunghi tratti ma con un finale che non rende giustizia al lavoro portato avanti da tutto l’ambiente giallonero. Una stagione lunga e logorante per i gialloneri, che si fermano ad un passo dal traguardo nonostante la vittoria del girone D. Ma con un grande merito: quello di aver riacceso il cuore a spicchi di Montegranaro.

“Innanzitutto i complimenti alla Unieuro per la vittoria meritatissima", il commento di coach Furio Steffè. "Posso assicurare che ce l’abbiamo messa tutta, abbiamo messo in campo anche le forze che non avevamo per contrastare una squadra forte come Forlì. È ovvio che la riflessione che mi viene è che le cinque partite con Pescara ci hanno tolto tantissima energia e che siamo arrivati a Montecatini abbastanza scarichi. L’infortunio al naso a Rossi è stato il colpo di grazia".

"Sottolineo tre cose", continua. La prima sui ragazzi: a loro ho chiesto di non cambiare mai come persone. Sono un esempio per lo sport, un esempio di come ci si allena, un esempio di come essere persone vere. Sono stati così bravi da riaccendere una piazza come Montegranaro che era ancora innamorata della Sutor, passando dai 150 spettatori di inizio stagione ai 1.500 di gara 5 di finale, senza scordare le centinaia che ci hanno seguito fin qua. Guardo a tutto in maniera positiva, eravamo leggermente inferiori alle altre anche per questioni fisiche. Poi penso come sono stato a Montegranaro. Non sono stato bene, mi sono sentito davvero a casa. L’ultimo pensiero va a Simone Di Trani, che è un esempio di come si possa essere dei modelli di comportamento anche nelle minors. Un ragazzo super, un uomo vero, arrivato al top delle sue possibilità. È stato bellissimo l’abbraccio dei suoi compagni per la sua ultima partita da giocatore”.

“Mercoledì - il commento di Di Trani - eravamo a esultare per aver vinto il girone, quattro giorni dopo a piangere per aver perso le Final Four. Oggi sapevamo che sarebbe stata l’ultima partita, anche se poteva esserlo anche quella di sabato o gara 5. Io ho cercato di stare tranquillo e giocare come sempre. Quest’anno è stato spettacolare, bellissimo il rapporto con tutti, dal presidente all’ultimo dei ragazzini. È brutto finire così, ma sono felice per aver rivisto la vera Bombonera. Montegranaro e la famiglia Bigioni si meritano altri palcoscenici”.

IL RINGRAZIAMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ALLA PODEROSA BASKET

Come Amministrazione comunale vogliamo ringraziare la Dino Bigioni Shoes, in tutte le sue componenti, per la splendida stagione appena terminata.

Squadra, staff tecnico e società, infatti, hanno dimostrato impegno e dedizione alla causa della Poderosa, vincendo il proprio girone e conquistando l'accesso sia alle finali di Coppa Italia sia alle Final Four per la A2.

Nonostante la delusione di Montecatini, con le sconfitte contro Roma e Forlì che hanno impedito alla squadra del Presidente Dino Bigioni di essere promossa direttamente, siamo fiduciosi che possa esserci un ripescaggio. L'ottima gestione societaria, un bilancio sano e, soprattutto, il merito sportivo conquistato sul campo, sono elementi che, ne siamo certi, avranno un loro peso in sede di valutazione da parte degli organismi competenti.

Nel corso dell'annata sportiva, l'Amministrazione comunale è stata sempre vicina sia all'attività della prima squadra che della scuola basket, garantendo anche un importante contributo per la partecipazione alle Final Four di Coppa Italia a Rimini, con un forte impatto anche in termini di promozione turistica e culturale.

Un ringraziamento, infine, va anche ai cittadini e ai tifosi, che dall'inizio alla fine del campionato, non hanno mai fatto mancare il loro sostegno ai gialloneri, dimostrando, ancora una volta, il forte legame tra Montegranaro e la pallacanestro.

Il Sindaco Ediana Mancini e il Vice Sindaco e Assessore allo Sport Endrio Ubaldi

Ultima modifica il Lunedì, 13 Giugno 2016 16:48

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Teatro e Danza
    Macbettu

    di Alessandro Serra. Con Fulvio Accogli, Andrea Bartolomeo, Leonardo Capuano, Andrea Carroni, Giovanni Carroni, Maurizio Giordo, Stefano Mereu, Felice Montervino


    Pesaro
    26 Mar 2019
  • Mostre mercato
    12^ Mostra del libro e del fumetto per ragazzi

    a cura della Biblioteca comunale "F. Cini"


    Osimo
    dal 18/03/2019 al 29/03/2019
  • Altri eventi
    Parole & Nuvole

    la Storia, la Memoria


    Porto sant'elpidio
    dal 14/03/2019 al 05/04/2019
  • Musica Classica
    Giovedì musicali

    concerto degli allievi dell'Istituto Vivaldi


    San benedetto del tronto
    dal 14/03/2019 al 28/03/2019
  • Musica Leggera
    Conversazioni di jazz

    torna ad Ancona la seconda edizione


    Ancona
    dal 06/03/2019 al 08/05/2019
  • Altri eventi
    Popsound

    i giovedì dell'Annibal Caro


    Civitanova marche
    dal 07/03/2019 al 11/04/2019

Annunci

Vai all'inizio della pagina