Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Nuova vita per Villa Murri. Centro autismo, comunità per minori e centro di aggregazione nello storico edificio

Un momento della presentazione dei progetti

PORTO SAN GIORGIO – Un esperimento di integrazione sociale. Con questo spirito, nei giorni giorni a Villa Murri hanno preso il via le attività della cooperativa Pars e dell’associazione L’isola che non c’è. I tre piani della villa, nel quartiere Santa Vittoria, ospiteranno un centro di aggregazione (piano terra) e un centro socio educativo riabilitativo (secondo piano) diretti dall’associazione fermana, mentre il primo piano accoglierà una comunità socio-educativa per minori gestita dalla cooperativa di Civitanova.

“Questa soluzione – ha detto il sindaco Nicola Loira – metterà Porto San Giorgio al centro dell’ambito sociale come realtà importante e strategica per le funzioni che svolge nei confronti dei minori”.

Pars e L’isola che non c’è hanno unito le forze per partecipare a un bando indetto dal Comune, vincendolo. In questo modo, una delle ville storiche di Porto San Giorgio, ristrutturata tra il 2007 e il 2008, potrà diventare un esempio di integrazione sul territorio, mantenendo la sua destinazione socio-assistenziale. La villa è infatti stata donata dai proprietari al Comune a patto che fosse stata destinata ad attività sociali.

Come detto, il secondo piano della villa ospiterà un centro educativo riabilitativo che, durante il giorno, accoglierà persone con diverse problematiche, soprattutto autistiche. “Quello dell’autismo – ha spiegato il direttore dell’Area Vasta 4 Licio Livini – è un settore in cui le famiglie sono ancora disorientate; un settore che merita una risposta particolare, con la presa in carico del paziente ma anche di tutto quello che gli sta intorno”.

Ad essere accolti nel centro saranno 25 tra bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni. Intorno ad ogni ospite sarà costruito un progetto ad hoc, con l’aiuto di esperti di vari settori. Per venire incontro alle esigenze delle famiglie, l’associazione sta pensando anche all’apertura di quattro posti letto per ospitare gli utenti anche di notte, dando così la possibilità alle loro famiglie di “staccare” per qualche giorno.

“Il nostro progetto sull’autismo – ha detto il presidente dell’Isola che non c’è Sandro Ferri – nasce da un’idea della dott.ssa Emanuela Fraticelli che, superando le vecchie terapie, mira a integrare soggetti autistici e non autistici. L’autismo è una patologia molto complessa, che prova parecchio le famiglie di chi ne è affetto; per questo abbiamo pensato di offrire loro la possibilità di prendersi una piccola pausa”.

L’associazione si occuperà anche della gestione del centro di aggregazione e del doposcuola, nei quale potranno confluire i ragazzi autistici, quelli della comunità socio educativa e quelli del quartiere. L’intento dell’intero progetto è infatti quello di creare un’integrazione tra gli ospiti delle strutture e gli abitanti del quartiere.

Il primo piano della villa ospiterà una comunità socio-educativa per minori. Dieci i posti a disposizione, otto residenziali e due di pronta accoglienza. Gli ospiti, tra gli 8 e i 18 anni, provengono da famiglie problematiche. “Si tratta – hanno spiegato i responsabili – di situazioni sempre più numerose, aggravate dalla crisi e dalla crescente povertà. Per il minore, la comunità è un luogo di passaggio in cui viene tutelato in attesa che i problemi in famiglia si risolvano e possa farvi ritorno”.


Francesca Pasquali

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

  • Colf, Badanti, Baby sitter  Sant'elpidio a mare - Salve a tutti mi presento sono Alessandra e ho 30a...
  • Veicoli da lavoro  Teramo - Cerchiamo e acquistiamo mezzi d'opera 8 X 4 (4 a...
  • Agricoltura e Giardinaggio  Rotella - Vendo spaccalegna monofase usato pochissimo di cos...
  • Impiegati  Porto san giorgio - Stabilimento balneare sito a Porto San Giorgio (FM...
  • Auto  Sant'elpidio a mare - vendo a euro 32000 trattabili bellissima bmw x2 c...

Vai all'inizio della pagina