Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Elezioni regionali, gli industriali stanno con Cesetti e Di Ruscio. Appoggio bipartisan del presidente Santori

Andrea Santori

FERMO - “Il prossimo appuntamento elettorale, che vedrà i marchigiani chiamati a rinnovare l’assemblea legislativa regionale ed eleggere il Presidente della Regione, sarà di fondamentale importanza. Nel prossimo quinquennio le Marche dovranno farsi valere, dovranno affrontare sfide cruciali sul piano dei finanziamenti europei, del turismo, dell’economia. Per fare questo ciascun territorio dovrà dare contributi ancora maggiori di quanto fatto fino ad ora in termini di proposte, progettualità, e anche di rappresentanza politica. Quella che, in sinergia con il mondo del lavoro, della scuola, delle associazioni di categoria e dell’intera società civile, può sicuramente segnare il passo nella crescita e nello sviluppo".

A parlare è il presidente di Confindustria Fermo Andrea Santori che sottolinea la necessità di un dialogo costruttivo tra il mondo del lavoro e quello della politica, "per avviare percorsi che possano dare benessere e servizi ai cittadini, alle imprese, alle categorie più deboli". "E’ per questo - continua Santori - che come associazione riteniamo che il territorio del Fermano meriti di essere rappresentato unitariamente in seno all’assise regionale per avere delle voce rilevanti, unanime, voci che, anche se espressione di opposti schieramenti partitici, sappiano difendere le legittime istanze che arrivano da questo territorio, produttivo ma inascoltato, efficiente ma non sempre ai primi posti nella scala di gradimento delle decisioni regionali".

Da qui l'endorsement del presidente di Confindustria per Fabrizio Cesetti, presidente della Provincia di Fermo, e per Saturnino Di Ruscio, ex sindaco di Fermo, che - dice Santori - "per due mandati consecutivi ha saputo ottenere ottimi risultati alla guida della città capoluogo facendola assurgere al rango di quinta Provincia delle Marche. La sua profonda conoscenza della macchina amministrativa e gli obiettivi che ha fatto raggiungere a Fermo ed al Fermano anche con importanti e consolidati rapporti instaurati a livello europeo ne faranno un valido rappresentante del territorio, in grado di saperne interpretare i bisogni e trovare le soluzioni più idonee alle criticità presenti".

"Da ambo gli schieramenti politici - conclude Santori - il Fermano avrà una grande possibilità: quella di avere visibilità per ciò che è e che sa fare".

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina