Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Temperature a picco: è allarme ortaggi

I primi dieci giorni di gennaio hanno visto il crollo delle temperature fino a -6 gradi rispetto alla media storica, mettendo sempre più a rischio i raccolti di ortaggi invernali come cavoli, verze, cicorie, finocchi e broccoli. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti con il proseguire del freddo che, secondo un’analisi su dati Assam, ha visto negli ultimi giorni la colonnina di mercurio andare letteralmente a picco.

Rischia così di aggravarsi la situazione per le colture ortofrutticole, mentre è allarme per le possibili speculazioni che colpirebbero agricoltori e consumatori. Occorre dunque vigilare, sostiene la Coldiretti, affinché non vengano spacciati prodotti stranieri come nazionali per giustificare aumenti non dovuti e per fare acquisti di qualità al giusto prezzo. A tale proposito, la Coldiretti ha elaborato un vademecum per la frutta e verdura che consiglia di verificare l'origine nazionale per essere sicuri della stagionalità, di preferire le produzioni locali che non sono soggette a lunghi e difficili trasporti e di privilegiare gli acquisti diretti dagli agricoltori.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina