Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

pennente prova2

La Carifermo apre le porte di Palazzo Matteucci. Torna "Invito a Palazzo", arte e storia nelle banche

FERMO - Sabato 5 ottobre riaprono al pubblico le porte dei palazzi storici delle banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine bancaria, grazie alla XVIII edizione di Invito a Palazzo.
La Cassa di Risparmio di Fermo Spa, in collaborazione con la Fondazione, aprirà al pubblico la sua sede storica, Palazzo Matteucci (via Don Ricci, 1 Fermo) e la Torre Matteucci.

La manifestazione, promossa dall’Abi (Associazione Bancaria Italiana), rende visibili ogni anno, per un’intera giornata, opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche e moderne delle banche, delle fondazioni di origine bancaria e della Banca d’Italia, di solito non accessibili al grande pubblico. Saranno 100 i palazzi visitabili in 62 città di tutta Italia.

A Palazzo Matteucci saranno visitabili le stanze e le collezioni artistiche, i resti del Teatro Romano conservati nei sotterranei dell’edificio e il piano terra della Torre Matteucci (accesso da Corso Cavour). La torre, adibita ad abitazione sino al secolo scorso, è stata dedicata in passato alla memoria dei caduti in guerra. Delle molti torri medioevali che caratterizzavano il centro storico di Fermo, questa è l’unica rimasta.
Lungo il percorso di visita sarà possibile osservare opere di Andrea del Sarto, Carlo Crivelli, Vincenzo Pagani, Adolfo De Carolis, Giulio Romano, Filippo Ricci, Luigi Fontana.

Per l’occasione saranno esposte alcune opere inedite di Adolfo De Carolis, acquisite nel 2018 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, in linea con il progetto di conservare e valorizzare elementi della cultura del territorio.
“La marine picene. Il fondo Adolfo De Carolis della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo” presenterà schizzi, cartoline, quadri, foto che rappresentano la marina picena come era all’inizio del secolo scorso. Si potranno vedere da vicino opere molte delle quali inedite, ancora oggetto di studio ed in fase di archiviazione e che provengono direttamente dalla famiglia De Carolis. Tali opere vanno ad aggiungersi alle collezioni della Fondazione ed arricchiscono ulteriormente un patrimonio di conoscenza alimentato negli anni dalle numerose iniziative culturali promosse dalla Cassa di Risparmio di Fermo.

Le visite guidate, a cura del Sistema Museo, saranno riservate durante la mattinata (su prenotazione) alle scuole. Dalle ore 15 alle 19 invece si terranno visite guidate a ciclo continuo senza prenotazione.
Con l’iniziativa Invito a Palazzo la Cassa di Risparmio di Fermo invita i cittadini a condividere un patrimonio culturale costituito nel tempo da palazzi storici, collezioni d’arte pittoriche e di arti applicate, testimonianza della vita civile del territorio e che la nostra Banca conserva e valorizza.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina