Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

I suoni dal mondo di Alfredo Laviano e Peppe Consolmagno chiudono i concerti a Rocca Tiepolo

Alfredo Laviano

PORTO SAN GIORGIO - Ultimo appuntamento, stasera, con i concerti a Rocca Tiepolo. Alle ore 21.30 Alfredo Laviano e Peppe Consolmagno daranno vita a “Suoni dal mondo, natura e città si incontrano”. Due artisti di rango, entrambi percussionisti che, ciascuno con il proprio bagaglio culturale, hanno espanso i confini della percussione, allargandola a tutto ciò che emette un suono: la natura, l'elettronica, il corpo umano, ma rimanendo sempre ancorati alla tradizione musicale.

Un evento unico, con due artisti le cui strade si sono incontrate per offrire uno spaccato della musica, dalla tradizione al jazz fino a superare i classici linguaggi delle percussioni per creare un percorso sonoro completo, sviscerando le complesse riflessioni che nascono dal contrasto fra il desiderio di meditazione e la velocità dell'uomo del XXI secolo, con l’utilizzo anche di strumenti musicali in cui vengono usati materiali come la zucca, il bambù, il legno, il metallo e l'acqua.

Peppe Consolmagno, riminese, ha al suo attivo partecipazioni a prestigiosi festival Internazionali come "Umbria Jazz", "Festival Internazionale del Jazz” a Montreal, "Jazz o Brasil" a Parigi, "Kunstamt Stegliz" a Berlino, "RadioTre Suite", "Festival Sete Sóis, Sete Luas" in Portogallo. E’ anche etnomusicologo, giornalista che collabora con le principali riviste di settore e con un prestigioso quotidiano nazionale, costruttore di strumenti musicali, fra cui i famosi caxixi e altri. Questa sua sensibilità musicale lo ha portato spesso a collaborare con artisti stranieri in situazioni etniche o in cui era richiesta una grande creatività nel costruire i suoni.

Alfredo Laviano, è un sofisticato e versatile percussionista fermano. Ha partecipato a jam session con Irio De Paula, Zè Galià, Stefano Taglietti, Stan Haywood, Tina Grace, Paolo Fresu, Furio di Castri. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica contemporanea al jazz, dalla musica etnica alla world-music al teatro e sonorizzazioni di film. Suona, registra e collabora con Karl Potter, lo scrittore Michele Serra, Geoff Warren, Carla Bley, Steve Swallow, Paolo Fresu, Enzo Favata, Tenores de Bitti, Enrico Rava. Suona in numerosi festival sia in Italia che all'estero, tra cui Verona Jazz, JazzLe, Crossroads, Metastasio Jazz, Music Hall Leeuwarden, Olavsfestdagen a Trondheim, in Svizzera, in Germania, in Argentina, in Brasile. Ha pubblicato 20 cv. Suona in trio con il sassofonista Giulio Martino e con il chitarrista Valerio Scrignoli; in duo e in quartetto con il bandoneonista Daniele di Bonaventura; con quest'ultimo partecipa alla colonna sonora del film documentario su Mario Dondero. Svolge anche attività didattica e laboratori di musica d'insieme per strumenti a percussione. E' autore del libro "60 duetti per tamburo".

Al termine del concerto si potranno gustare i prodotti caseari di Eros Scarafoni "Fontegranne" e la pregiata birra artigianale.


Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina