Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

La “Cusopoli”: quasi duecento anni di storia

La Cusopoli di Monterubbiano

MONTERUBBIANO - A Monterubbiano affondano le antiche radici della banda musicale Carlo Cusolpoli, fondata nel 1819 e che da quanto ci racconta il Maestro, Roberto Santini, durante tutti questi anni, la banda è sempre stata presente, durante tutti gli eventi e cerimonie ufficiali di Monterubbiano, partecipando a tutte le cerimonie popolari, civili e religiose con un ruolo di forte carattere identitario.

Si tratta di una delle bande più antiche della regione, i suoi membri normalmente riprendono a riunirsi a partire da ottobre, una volta a settimana presso la sede in Largo Monte Grappa, nei pressi della Chiesa di San Francesco e si esibiscono in pubblico in un paio di concerti all'anno, uno in estate e uno in primavera con un repertorio misto di brani sia classici che contemporanei. Qualche esempio dei vostri successi più recenti? "Quest'anno, insieme al coro, ci siamo prodotti in un concerto ispirato a musiche tratte da film, come "La vita è bella", a film di Fellini e musiche di Nino Rota e anche brani di Ennio Moricone. L'anno scorso il concerto in memoria della Prima Guerra Mondiale, due anni fa sul Risorgimento".

Quanti componenti ha il corpo bandistico? "Siamo in tutto una trentina, suddivisi in fasce di età che vanno dai 20 ai 35 anni, poi dai 35 a 50 anni, alle colonne portanti della congregazione, gli over 50, ai quali si sono aggiunti, negli ultimi anni, un paio di bambini di 10 anni entrati di recente. Tutti quelli che fanno parte del corpo musicale sono dilettanti che prendono parte agli incontri a titolo gratuito e mossi dalla passione. Il nostro obiettivo è quello di mantenere quella che è una tradizione importante, puntando un po' di più sulla scuola di musica e sui giovani talenti".

Parliamo della Scuola di Musica. "La scuola prevede corsi pomeridiani durante tutto il periodo scolastico, aperta a tutti presso la sede di Monterubbiano per ragazzi dalle Scuole Elementari in poi. L'insegnante è Emanuele Tegazi, diplomato in conservatorio, per ora abbiamo una quindicina gli allievi".

I piccoli musicisti arrivano principalmente dalle zone limitrofe, Monterubbiano, Rubbianello, Moresco ma forse sarebbe opportuno puntare ad allargare il raggio d'azione anche altrove, per intercettare giovani appassionati allo studio di uno strumento. Quali obiettivi per il futuro? "Negli ultimi anni qualche ragazzino è entrato a far parte della banda, cosa che non accadeva da tempo, speriamo che la cosa si ripeta. Il bello della banda è anche e soprattutto il fatto di unire diverse generazioni, dalle persone adulte ai bambino di 10 anni, diventa occasione di confronto, affiatamento e di arricchimento dato dall'appartenenza a un gruppo unito dalla musica".

Qual è il motore che spinge i giovani ad avvicinarsi a questo tipo di esperienza? "La passione per imparare a suonare uno strumento può arrivare seguendo il corpo bandistico durante le sue performance. Molto più spesso sono i genitori che riescono a trasmettere questa passione ai figli. Purtroppo la musica non dà risultati immediati, per riuscire serve studio, rigore e questo richiede diversi anni, se non si è fortemente motivati non è detto che si riesca ad andare avanti, qualsiasi strumento non è uno strumento facile, serve tempo e passione ma una volta superato questo primo scoglio, poi, ci si appassiona ed è impossibile smettere".


Serena Murri

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

  • Moto e motocicli  Castorano - Vendo scooter marca Piaggio Ranner 125 unico propr...
  • Arredamento Casa  Monte vidon corrado - vendo e riparo zanzariere di tutti i tipi tende da...
  • Elettrodomestici  Sant'elpidio a mare - Vendo forno a gas Rex Electrolux non funzionante (...
  • Operai  Macerata - Multiservizi esegue lavori di ristrutturazione e m...
  • Auto  Porto san giorgio - Causa inutilizzo, devo cedere la vettura, gpl da r...
Vitali - Novembre 2019

Vai all'inizio della pagina