Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Il “ragazzo” che non smetterà mai di camminare. Un ricordo di Mario Dondero

Mario Dondero

FERMO - Ricordare Dondero? Per me significa tornare al primo incontro, a quasi 15 anni fa, quando Mario spingeva amici e lettori de Il Manifesto a sostenere quello che considerava il suo giornale, oltre che una delle poche voci libere dell'informazione. Significa anche vederlo seduto nell'auto di Peppino, a sfogliare la Gazzetta dello Sport mentre rientravamo dal Salone del Libro di Torino. Una due giorni di vino e presentazioni, condita dall'incontro con il suo “nemico” Vittorio Sgarbi, al quale però volle stringere la mano.

Significa ogni momento conviviale tra Altidona e Fermo, quando il tempo scompariva e la memoria diventava aria. Insieme a Pacifico, Andrea, Diego, Umberto e Angelo. Significa anche toccare con mano ogni frammento che Marco Cruciani, che con Mario ha trascorso viaggiando senza sosta l'ultimo lustro della sua vita, mi ha regalato mentre plasmava un meraviglioso documentario sulla vita di questo “ragazzo” che, spegnendosi a 87 anni, ci ha fatto piangere e sorridere. E lo ha fatto in una fredda domenica sera di dicembre, in un letto di un piccolo ospedale. Lui, che ha attraversato il pianeta e la sua storia, senza patente e dimenticando rullini; lo abbiamo visto lì, immobile, senza più un racconto a rompere il silenzio.

Ci sono stati brindisi, meravigliosamente intensi, prima e dopo il suo funerale. E tante foto, che ci hanno spinto tra Iran e Francia, tra Spagna ed Afghanistan, alcune proiettate sulla facciata del palazzo comunale di Fermo, e che ci hanno fatto capire, ancora una volta, l'umana grandezza di un testimone di un secolo che, forse con troppa fretta, ci siamo lasciati alle spalle. A me restano quegli occhi che indicavano una direzione, quella voce cortese ma resistente. E quegli scatti, che abbiamo il dovere - tutti - di custodire, sostenendo l'immenso lavoro fatto finora dalla Fototeca provinciale di Fermo, e dandole linfa per proseguire nella narrazione di una storia guidata dalla mano sinistra di Mario.


Andrea Braconi

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Musica Classica
    Armonie del vespro

    con Giovanna Franzoni e Teresa Wang Li (organo) e la partecipazione della Cappella Musicale della Cattedrale di Macerata


    Macerata
    26 May 2019
  • Musica Classica
    Armonie del vespro

    con Giovanna Franzoni e Teresa Wang Li (organo) e la partecipazione della Cappella Musicale della Cattedrale di Macerata


    Macerata
    26 May 2019
  • Musica Leggera
    Julia Kent

    la canadese si esibisce a San Claudio al Chienti


    Corridonia
    26 May 2019
  • Mostre mercato
    Antiquariato alla Vecchia Filanda

    antiquariato, modernariato e collezionismo


    Senigallia
    26 May 2019
  • Altri eventi
    Giornate di fotografia

    touch-exposition con Umberto Verdoliva. A seguire conferenza "Street photography: presente e futuro" relatori Umberto Verdoliva, Simona Guerra


    Ancona
    26 May 2019
  • Musica Leggera
    Julia Kent
    Corridonia
    26 May 2019

Annunci

Grottazzolina Bicentenario - Maggio 2019
Carusone - Marzo 2019

Vai all'inizio della pagina