Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Torneo internazionale di minibasket, partito il conto alla rovescia. La palla a spicchi protagonista per una settimana

Un momento della presentazione

FERMO - 360 persone, fra atleti e staff, 24 squadre, giocatori provenienti da tutta Italia e da 4 Paesi esteri. Sono i numeri dell'edizione 2015 del Torneo internazionale di minibasket “Città di Fermo”, l'evento organizzato dall’Asd Basket Fermo in collaborazione con Victoria Basket, giunto alla nona edizione.

Stamattina, in Comune, la presentazione dell'evento che, dal 6 all’11 luglio, porterà in città decine e decine di piccoli cestisti. “Ho incontrato, appassionandomi, questo torneo quando ero assessore allo Sport - ha detto il sindaco Paolo Calcinaro - vedendo nell’organizzazione e nella partecipazione di pubblico un grande coinvolgimento. Per Fermo questo torneo è una grande possibilità, una vetrina sull’Europa e sull’Italia". L’Amministrazione comunale - ha continuato - è vicina a questa manifestazione. Quello che auspico è che si riesca sempre più a mettere a sistema la città con gli eventi, magari realizzando convenzioni ad hoc in occasione di queste iniziative con le strutture culturali e ricettive della città. Sarebbe molto bello, inoltre, poter far svolgere la finale in piazza”.

Per l’assessore allo Sport Alberto Scarfini: “alla base di questo grande evento sportivo ci sono il gioco, il divertimento e lo stare insieme, che per i bambini è tutto”.

“Insieme alla Victoria Basket - ha detto Maria Principini, presidente dell’Asd Basket Fermo, che con Marco Marilungo cura il settore giovanile dell’associazione - contribuiamo ad educare i bambini alle regole dello sport con l’attività motoria di base fino all’attività agonistica vera e propria. Il torneo è ovviamente il fiore all’occhiello di tutta la stagione, perché i bambini si confrontano con quelli di altre squadre”.

Un torneo "cresciuto quantitativamente e qualitativamente", per Marco Marinangeli, presidente del Comitato Genitori. "L’auspicio - ha spiegato - è che diventi sempre più un evento in grado di coinvolgere l’intero territorio provinciale”.

Per Amedeo Paniconi, delegato Fip Ascoli Piceno - Fermo il torneo ha assunto "una notevole importanza" ed è "ormai considerato fra i primi tre tornei a livello regionale. Visti gli ottimi riscontri ottenuti, proseguiremo su questa strada”.

Otto le squadre della categoria Aquilotti (nati nel 2005 e nel 2006): Basket Fermo, Macerata 90, Poderosa Montegranaro, Elk 5 Nenufar (Polonia), Sporting Porto Sant’Elpidio, Virtus Porto San Giorgio, Monte Urano e Recanati. Sedici quelle della categoria Esordienti (nati nel 2003 e nel 2004): Basket Fermo, Pescara Basket, Nenufar 5 Elk (Polonia), Giocare Insieme Bologna, Sporting Porto Sant’Elpidio, Lescovak Playoff (Serbia), Juve Caserta, Stamura Ancona, Virtus Porto san Giorgio, Grodno (Bielorussia), Cisterna latina, Monte Urano, Recanati, Fermo femminile, Pegli e Pityke Kosarsuli (Ungheria).

Una sfilata con i piccoli atleti e i rappresentanti delle società aprirà il torneo martedì 7 luglio (partenza dal Duomo ore 19.15). In programma anche un incontro di minibasket in carrozzina sabato 11 luglio alle 19.30 in Piazza del Popolo. Oltre ai "classici" premi, verranno assegnati anche il premio al miglior educatore, intitolato alla figura di Don Celso Giardinà, il premio Fair Play “Vittorio Strappa” e il premio miglior giocatore “Roberto Belletti”.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina