Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

La crisi si abbatte sull'ambiente: crolla la spesa per la messa in sicurezza. Coldiretti: "Serve Osservatorio regionale anti-dissesto"

Immagine di archivio

MARCHE - Da 55,4 euro a 42 euro: è il calo della spesa per la tutela dell’ambiente che ogni abitante delle Marche ha sostenuto dall'inizio della crisi. Detto in termini percentuali: -32%. A denunciarlo è un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al periodo 2007-2012, in occasione dell’Earth Day, la giornata mondiale della terra.

La spesa ambientale comprende tutte le spese destinate ad attività o interventi di protezione dell'ambiente e/o di uso e gestione delle risorse naturali. Il problema è che, al calo delle risorse per far fronte al dissesto, si sono aggiunti i danni causati dal fenomeno della cementificazione che ha visto una vera e propria accelerazione, tanto che nelle Marche, tra il 2009 e il 2012, si stima una perdita di suolo “naturale” che ha interessato 37 milioni di metri quadri, alla media di 24 metri quadri al minuto (analisi Coldiretti su dati Ispra).

L’impermeabilizzazione del terreno rappresenta la principale causa di degrado del suolo e su un territorio reso più fragile si abbattono i cambiamenti climatici con precipitazioni sempre più intense e frequenti e vere e proprie bombe d’acqua che il terreno non riesce ad assorbire. Il risultato sono le frane che minacciano porzioni sempre più vaste delle campagne, con effetti disastrosi sulle attività agricole, oltre che per la sicurezza dei cittadini.

Le Marche sono infatti la regione con l’indice di franosità, ovvero il rapporto tra area di frane e area totale, più elevato a livello nazionale (19,4%). A tale proposito, Coldiretti ha chiesto di dare vita a un vero e proprio Osservatorio regionale anti-dissesto, per garantire una mappatura delle aree a rischio e indirizzare efficacemente le sempre più scarse risorse, utilizzando gli strumenti previsti dal Pai (Piano ambientale), ma anche gli accordi agro-ambientali d’area nel prossimo Piano di sviluppo rurale.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

  • Colf, Badanti, Baby sitter  Sant'elpidio a mare - Salve a tutti mi presento sono Alessandra e ho 30a...
  • Veicoli da lavoro  Teramo - Cerchiamo e acquistiamo mezzi d'opera 8 X 4 (4 a...
  • Agricoltura e Giardinaggio  Rotella - Vendo spaccalegna monofase usato pochissimo di cos...
  • Impiegati  Porto san giorgio - Stabilimento balneare sito a Porto San Giorgio (FM...
  • Auto  Sant'elpidio a mare - vendo a euro 32000 trattabili bellissima bmw x2 c...

Vai all'inizio della pagina