Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Fermana, il cielo è sempre più... gialloblù

CALCIO - Una Fermana eroica rimasta in 10 conquista la vittoria, la terza consecutiva, contro il Teramo e regala ai suoi tifosi una splendida domenica. Sono le reti di Scrosta e Zerbo a regalare il successo ai gialloblu che firmano una vera impresa imponendosi in inferiorità numerica su una delle squadre più in forma del momento e domando così i diavoli del Teramo.

Cronaca: Prima del fischio d'inizio il Dg Fabio Massimo Conti e il team manager Walter Matacotta hanno deposto un mazzo di fiori in ricordo di Peppe Pompei, sotto alla tribuna laterale dove il dirigente gialloblu sedeva per sostenere la Fermana. Parte forte il Teramo che ha la sua occasione al 15', ma dopo un batti e ribatti in area Fermana, Urbinati di testa mette la sfera in angolo. Al 23' sullo sviluppo di una punizione da fuori area di Proietti, Caidi colpisce l'esterno della rete. Si fa vedere la Fermana al 30': contrasto di Maurizi che serve D'Angelo, va alla conclusione da fuori area che finisce di poco sopra la traversa. Nella ripresa la Fermana resta in 10 al 14'st per l'espulsione di Soprano che, a seguito di un fallo si guadagna il secondo giallo quindi il rosso. Gli ospiti cercano di approfittarne al 15'st: Proietti su calcio di punizione dal limite dell'area calcia direttamente in porta, spedendo la sfera di poco sopra la traversa. In inferiorità numerica la Fermana si esalta tirando fuori la grinta che gli appartiene e compattandosi. Così al 18'st Scrosta in area al volo sul secondo palo, complice anche una deviazione di Lupoli, infila il vantaggio: 1-0. Al 23'st Fermana vicino al raddoppio con Zerbo al volo vicino al raddoppio. Occasionissima del Teramo al 27'st : Zecca da solo in area a tu per tu con Ginestra, con un pallonetto manda alto. Quindi la Fermana raddoppia. Al 32'st bella giocata in contropiede di Iotti, cerca Cognigni che serve Zerbo che con una pennellata perfetta dal limite dell'area fa partire il tiro e infila sotto all'incrocio il raddoppio: 2-0. Tripudio del Recchioni. Negli ultimi minuti la Fermana resiste. L'ultima occasione è al 46' quando con una gran parata Ginestra ribatte anche la conclusione di Barbuti in area piccola, di riflesso con la gamba. Termina con la festa in campo e sugli spalti e una classifica da sogno.

FERMANA - TERAMO: 2 - 0

FERMANA: Ginestra, Urbinati, Soprano, Misin, D'Angelo (11'st Zerbo), Scrosta, Clemente, Sarzi Puttini, Giandonato (28'st Iotti), Maurizi, Lupoli (28'st Cognigni). All: Destro

TERAMO: Lewandowski, Fiordaliso (36'st Fratangelo), Proietti, Speranza, De Grazia, Bacio Terracino (20'st Ranieri), Mastrilli (20'st Zecca), Piccioni, (2'st Barbuti) Spighi, Caidi, Piacentini. All: Maurizi

Arbitro: Alessio Clerico di Torino (Gualtieri di Asti, Massimino di Cuneo)

Marcatori: 18'st Lupoli, 34'st Zerbo.

Note: spettatori circa 1500. Ammoniti: Soprano, Spighi, Piacentini. Espulsi: 14'st Soprano. Recupero: 2'+5'.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

La Fermana vola, ma resta con i piedi per terra mister Flavio Destro che esalta la prestazione dei suoi, senza fare voli pindarici e sottolineando la voglia di sacrificarsi e di combattere dei gialloblu. "Sapevamo di affrontare una squadra in grande salute e che nell'uno contro uno è rapidissima - commenta mister Destro - Dovevamo stare stretti, corti, compatti, quindi l'inizio che ha lasciato a loro il pallino del gioco è stata una scelta voluta. I ragazzi sono stati bravi nel non avere fretta. Non ci sono più parole per definire questi ragazzi e quello che hanno fatto. In 10 non abbiamo perso il nume, siamo stati ordinati, equilibrati, ci siamo sacrificati. Abbiamo fatto tutti bene, da chi era dall'inizio a chi è entrato a gara in corso. È un segnale positivo aver preso pochi gol - commenta il tecnico gialloblu - sono contento di questa impostazione di gara e di come si muovono i miei giocatori. Oggi ci godiamo questa grande partita e questo grande risultato. Da martedì penseremo al Rimini". Imbeccato sulla classifica che vede la Fermana al comando, mister Destro non si scompone: "Vorrà dire che se vogliamo arrivare al nostro obiettivo questa è la strada. Non dobbiamo pensare di essere bravi, ma umili. La classifica è relativa per me e anche per i miei giocatori. Ci sono vere e proprie corazzate in questo girone. Non sono sorpreso per il cuore e la compattezza dei ragazzi, sono grandi uomini e buoni giocatori. Però sorprendono anche me ogni partita. Credo che tutti coloro che amano la Fermana, dai tifosi, la società, la stampa debbano essere orgogliosi di quello che questi ragazzi stanno facendo. Affrontavamo un grande avversario, veniva da 4 vittorie e per come abbiamo vinto il merito è tutto dei ragazzi. Il pubblico ci ha incoraggiati dall'inizio alla fine. Se siamo ordinati, compatti e ci mettiamo sempre questa determinazione è meglio".

Un gol capolavoro quello di Zerbo che è valso il raddoppio. È lo stesso a esserne contento, ma ad esserlo ancora più per i 3 punti conquistati con grande abnegazione: "Cognigni ha fatto un gran lavoro, in mezzo a tre ha protetto la palla e poi mi ha fatto un bell'assist. Io poi ci provo spesso in quel modo e oggi mi è andata bene. Sono contento per come è andata perché abbiamo dimostrato un grande carattere. È una vittoria veramente di squadra. Si vede in campo che noi abbiamo una grande forza di spogliatoio. Siamo in serie C, non in serie A e secondo me ci vuole rispetto per tutti" conclude.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Altri eventi
    Luce spietata

    presentazione del libro di Natina Pizzi


    Ancona
    15 Nov 2018
  • Altri eventi
    Luce spietata

    presentazione del libro di Natina Pizzi


    Ancona
    15 Nov 2018
  • Teatro e Danza
    Bella figura

    con Anna Foglietta, Paolo Calabresi, Simona Marchini e Anna Ferzetti. Regia di Roberto Andò


    Ancona
    dal 15/11/2018 al 18/11/2018
  • Teatro e Danza
    DA.RE. - Dance Research

    sistemi dinamici per la trasmissione e la ricerca nelle arti performative contemporanee. “Manipolazioni” percorso di ricerca in residenza a Civitanova Marche condotto da Adriana Borriello


    Civitanova marche
    15 Nov 2018
  • Teatro e Danza
    DA.RE. - Dance Research

    sistemi dinamici per la trasmissione e la ricerca nelle arti performative contemporanee. “Manipolazioni” percorso di ricerca in residenza a Civitanova Marche condotto da Adriana Borriello


    Civitanova marche
    15 Nov 2018
  • Teatro e Danza
    Presentata la Stagione teatrale di Montegiorgio

    Un’ampia programmazione e spettacoli per tutti i gusti


    Montegiorgio
    dal 05/11/2018 al 31/03/2019

Annunci

Vai all'inizio della pagina