Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Emergenza Coronavirus, a Femo aperto il Centro Operativo Comunale in Piazza Dante

FERMO - In relazione all’emergenza sanitaria da Covid 19, in ottemperanza ai provvedimenti governativi che limitano gli spostamenti della popolazione sul territorio, il Comune di Fermo ed il Gruppo Comunale della Protezione Civile hanno attivato il COC (Centro Operativo Comunale) nella sede di Piazza Dante per poter essere di maggiore ausilio e assistenza alla cittadinanza.

Il centro operativo in questo particolare frangente svolgerà servizio, a beneficio in particolare delle fasce deboli come gli anziani e le persone sottoposte a isolamento preventivo, di trasporto spesa e di medicinali a domicilio che verrà effettuato sia dagli operatori dei Servizi Sociali che dai volontari del Gruppo comunale.

Il centro rimarrà aperto tutti i giorni con orario al mattino dalle ore 9.00 alle 13.00 (fascia oraria durante la quale si riceveranno le richieste per spesa e medicinali) e nel pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 19.00 (durante tale orario gli operatori provvederanno alla distribuzione).

Per poter usufruire di questo servizio, gratuito e a completa disposizione della cittadinanza, in particolare per anziani soli non autosufficienti e soggetti in isolamento domiciliare, è necessario contattare il numero 0734 225675.

“Si tratta di un servizio unico, centralizzato, un servizio importante che ha visto e che vede tante associazioni, che ringrazio insieme ai settori comunali, anche dare la loro disponibilità. Un servizio che è di sostegno e di aiuto con cui si provvede ad assistere particolari categorie più deboli - le parole del Sindaco Paolo Calcinaro che aggiunge facendo appello al senso di responsabilità di tutti: l’invito è comunque in questo momento quello di restare a casa”.

“Un servizio che vede insieme la sinergia fra settori e la grande collaborazione di tanti volontari sia del Gruppo Comunale di Protezione Civile, per cui ringrazio il dirigente Alessandro Paccapelo ed il referente e coordinatore Lorenzo Paniccià, ma anche del volontariato in generale, a dimostrazione che uniti e insieme e con la collaborazione dei cittadini potremo superare anche questo momento difficile” – ha detto l’assessore Ingrid Luciani, con delega alla Protezione Civile.

Inoltre, per essere più vicini alle fasce più deboli, il Settore dei Servizi Sociali ha potenziato il SAD (Servizio Assistenza Domiciliare), volto a monitorare e garantire il soddisfacimento dei bisogni primari delle persone in condizione di fragilità, sole e senza rete familiare mediante un intensificazione degli accessi domiciliari e dei contatti telefonici da parte degli operatori sociali.

“Sia il servizio di assistenza con il trasporto di spesa e medicinali sia il rafforzamento del Sad sono due servizi che abbiamo voluto fortemente – ha detto l’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri - come segno di grande attenzione nei confronti delle fasce più fragili che, in questo particolare momento, hanno bisogno di essere più seguite. Un ringraziamento lo voglio rivolgere agli assistenti sociali, ai dipendenti del Settore Servizi Sociali, al Dirigente Gianni Della Casa ed al Coordinatore d’Ambito Alessandro Ranieri per la loro disponibilità in questa situazione emergenziale e al Gruppo Comunale della Protezione Civile con cui si sta attivamente collaborando”.

LA PROTEZIONE CIVILE INVITA A SEGUIRE DELLE SEMPLICI MA BASILARI REGOLE:

-Lavati spesso le mani

-Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

-Rispetta la distanza di 1 metro

-Evita luoghi affollati

-Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani

-Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci

-Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico

-Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

-Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

-Se hai sintomi non recarti al pronto soccorso ma chiama il medico di famiglia o il pediatra, la guardia medica, il 1500 o il numero verde regionale 80936677

-Limita gli spostamenti e, se non per comprovate esigenze di lavoro o salute, resta a casa.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina