Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Proseguono le attività a distanza anche per il Nido d'Infanzia di Fermo

FERMO - Didattica, o meglio educazione a distanza anche per i bimbi del Nido d’Infanzia di Fermo che in questi giorni di emergenza vengono comunque seguiti dal Personale educativo con tante iniziative, con video, realizzati dalle stesse educatrici, inviati alle circa 40 famiglie degli altrettanti bambini che frequentano il Nido, attraverso i rappresentanti di classe e che spaziano dal racconto di favole come "I tre porcellini" o "Cappuccetto Rosso", dalla lettura di storie conosciute dai bambini, alla drammatizzazione di canzoncine come "Gli indiani", “Nella vecchia fattoria”, “Whiski il ragnetto”, dalla realizzazione di semplici strumenti musicali ai colori a tempere con prodotti naturali. Sempre a distanza e on line vengono proposti anche giochi con materiale da riciclo o con pezzi di stoffa, con l’invio delle modalità di realizzazione. E per il palato di piccoli e grandi vengono inviate anche ricette realizzate dal cuoco Simone: ricette che potrebbero essere anche contenute prossimamente in un ricettario.

“In una situazione sociale così delicata e complessa, lavorare da casa risulta difficile in quanto il lavoro educativo al nido ha la peculiarità di essere svolto in stretto contatto fisico con i bambini, specie con quelli piccoli, che hanno bisogno in ogni momento di essere presi in braccio, accarezzati, cullati etc. Ciò nonostante, è importante questa collaborazione con le famiglie dei bimbi del nido e che si continui il percorso educativo iniziato. Lo strumento della didattica a distanza quindi aiuta a creare un ponte tra educatrici e bambini, avvicina e permette di tenere viva la relazione instaurata. Ringrazio il Dirigente Giovanni Della Casa per quanto sta facendo, Sibilla Zoppo Martellini che per i Servizi educativi del Comune svolge le funzioni di raccordo, le educatrici che svolgono al meglio il loro lavoro e la sempre pronta e attiva collaborazione delle famiglie” – le parole dell’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri.

“Come per altri servizi, la didattica attraverso l’uso delle moderne tecnologie è risultata essere in questo periodo, non solo l’unica via per poter dare una continuità a servizi importanti, ma in questa situazione di emergenza la più efficace – ha proseguito il Dirigente dei Servizi Socio-educativi-sanitari del Comune di Fermo Giovanni Della Casa - in quanto consente di tenere vivi i legami principalmente fra i fruitori, in questo caso i bambini, ed il mondo vivo dell’educazione e della scuola, con la preziosa collaborazione delle famiglie che come sempre sono un anello di congiunzione estremamente importante nella relazioni fra i due mondi”.

Un servizio a distanza particolarmente apprezzato dalle famiglie dei bambini, che sottolineano con entusiasmo come questo servizio si stia rivelando molto utile in questo momento per poter proseguire l’attività educativa e pedagogica, bimbi felici di poter rivedere con questa modalità i volti delle loro educatrici e famiglie che, seppure virtualmente, proseguono anche il dialogo fra di loro.

Prosegue inoltre, come sempre in modo proficuo, anche la collaborazione con la biblioteca ragazzi di Fermo, che vedrà in questi giorni al via un’iniziativa con video letture di brevi storie e piccoli laboratori creativi e manuali per i bambini e le loro famiglie a cura delle educatrici del Nido e che verranno poi postati ogni venerdì pomeriggio nel mese di maggio sulla pagina facebook della Biblioteca.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina