Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

"Andiamo avanti nel segno della continuità": le parole di Giuliana Porrà, neosindaco di Altidona

ALTIDONA - L'esito delle elezioni amministartive di Altidona ha portato la prima donna a vestire i panni del Sindaco, si tratta di Giuliana Porrà. “E' stata una campagna elettorale impegnativa – commenta - essendoci state tre liste. Noi rappresentavamo la continuità con un bel pacchetto di opere realizzate e da realizzare”. Su cosa sapevi di poter contare? “Sul gruppo coeso che ha saputo dare continuità al nostro progetto, una sintesi fra l'Amministrazione Lanciotti e questa appena iniziata. Un gruppo valido sia per i vecchi assessori che sono stati in parte riconfermati sia per i nuovi”. Il nuovo mandato continua con tanti progetti che avevamo in campo con la precedente Amministrazione. Come procede l'esordio del nuovo mandato? “La progettazione è a buon punto, nei prossimi mesi avremo i primi risultati con la stagione estiva e l'organizzazione delle manifestazioni. Stiamo già lavorando per i bandi relativi ai nidi e ai servizi scolastici e alla prossima stagione scolastica. Dal primo luglio sono già partite le colonie estive e il viaggio per gli anziani alle Terme di Riolo”.

In pochi punti i progetti più imminenti da realizzare? “Il ponte coiclopedonale sul fiume Aso, i lavori partiranno a fine estate, stiamo acquisendo i pareri. Sistemeremo i vicoli del centro storico, lavori che sono stati già finanziati. Invece, sul versante scogliere, stiamo effettuando tutte le indagini propedeutiche allo spostamento delle scogliere, dovremo verificare chenon vi siano ordigni bellici e per questo dovremo limitare la balneazione in alcuni punti, verrà fatto a luglio per non prolungare la procedura, in accordo con Capitaneria di Porto e organi preposti”.

Oggi per esempio di cosa vi state occupando? “Siamo appena tornati da sopralluoghi perché vogliamo puntare sul decoro urbano e dare attenzione alla zona di Marina di Altidona, sembrebbero piccoli interventi ma faranno da cornice al resto già fatto. Abbiamo appena individuato punti sui quali intervenire, come l'ingresso al mare, il Fosso delle Piene per il quale stiamo pensando al raccordo dei marciapiedi, poi c'è l'ingresso al cavalcavia dell'autostrada da potenziare e riqualificare”. Cosa c'è da ripensare in chiave diversa rispetto ai 5 anni passati? “Quanto è stato fatto è stato molto ragionato. Adesso ci sofferemeremo sul decoro urbano, mentre prima eravamo più impegnati sul finanziamento di grandi opere. Ora saremo più concentrati su dettagli, decoro, manutenzione”. Per spiaggia e mare, da dove ripartire? “Un finanziamento per un tratto del lungomare è stato già ottenuto dalla Ciclovia Adriatica e verrà utilizzato sia per i marciapiedi che per il sistema d'illuminazione, per un importo di 200 mila euro”. Altre necessità? “Stiamo pensando anche all'edilizia scolastica, che prevede il completamento delle scuole elementari nel centro storico a carattere strutturale per la somma di 80 mila euro, mentre per la scuola materna di Marina è previsto un intervento di 20 mila euro per la pulizia dei locali”.

Da dove partirete con la riqualificazione di strade e punti strategici? “Riqualificare via Carlo Marx, tra gli esercizi commerciali e la ferrovia, un lavoro propedeutico all'installazione della rotonda che prevede un sistema triplice di rotatorie”. Come sono state pensate? «La prima sarà tra via Cristoforo Colombo e la S.S. 16, da pensare bene essendoci l'attraversamento pedonale e quello semaforico. La seconda, sarà più piccola, nel punto in cui dalla strada provinciale Valdaso si va verso Altidona (tra la banca e il Gran Forno). La terza è prevista davanti al distributore di benzina, servirà ad immettersi sulla Statale e farà da raccordo con le attività commerciali presenti. In questa fase, stiamo acquisendo i pareri da parte di Anas e Provincia. Il tutto sarà naturalmente da completare con la segnaletica a terra”. Altri progetti imminenti? “A breve inaugureremo il Progetto Nepi, acronimo di Nutrire l'essere con il piacere delle idee, realizzato con i Comuni dell'Ecomuseo, per il quale Altidona è capofila. Si tratta di un bando rivolto alle politiche giovanili che grazie all'adesione da parte di ragazzi della Valdaso, verrà realizzata la brochure sui Comuni della Valle attravero la realizzazione di video emozionali su prodotti tipici, tradizioni, paesaggio, beni storico culturali”.

Serena Murri

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Mostre mercato
    Artigianato al lido
    Fano
    20 Jun 2019
  • Mostre mercato
    Riviera artigiana

    artigianato artistico


    Numana
    dal 20/06/2019 al 08/09/2019
  • Musica Leggera
    Musicultura - Controra

    sette giorni tra cultura e spettacolo


    Macerata
    dal 17/06/2019 al 23/06/2019
  • Feste popolari
    Disco diva

    festival della disco music. Concerti, dj set, market vintage, disco run


    Gabicce mare
    20 Jun 2019
  • Musica Leggera
    Disco diva

    festival della disco music. Concerti, dj set, market vintage, disco run


    Gabicce mare
    20 Jun 2019
  • Musica Leggera
    XXX Musicultura

    serate finali del concorso con ospiti d'eccezione tra cui Premiata Forneria Marconi e Quinteto Astor Piazzolla


    Macerata
    20 Jun 2019

Annunci

Carusone - Marzo 2019

Vai all'inizio della pagina