Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Lu Serpe, dolce tipico di Falerone

Lu Serpe è un particolare dolce che si prepara nel periodo natalizio che oltre ad essere commercializzato dai forni e pasticcerie locali viene preparato in casa secondo la più antica tradizione faleronese.

Antica perché la sua preparazione risale al 1600 per opera delle Monache Clarisse appena insediate nel convento faleronese che hanno tramandato la ricetta e custodito gelosamente il significato religioso ed iconografico del serpe.

Il serpe arrotolato che si mangia la coda trae riferimento dalla natura che, terminato il suo ciclo con l’anno che sta per finire, si rinnova con l’anno che sta per iniziare ma anche nel significato più intrinseco del serpente che, cambiando pelle, rinnova il suo vestito e propone un augurio di cambiamento positivo per chi lo gusta. Da non dimenticare il più vero significato religioso poiché in origine questo dolce era preparato in occasione della festività dell’Immacolata da sempre rappresentata nel gesto di schiacciare il serpente con il piede e quindi indissolubilmente legata al concetto di peccato originale.

L’elaborazione di questo dolce è lunga e laboriosa e gli ingredienti variano a seconda di chi lo prepara ma in linea di massima si ottiene dall’unione di mandorle tostate e triturate, zucchero, uova, aroma di liquore, odore di limone, arancia grattugiata, cannella e cacao per il ripieno mentre per la pasta frolla dell’involucro esterno occorre farina, margarina, zucchero, cannella, uova e scorza di limone. Una volta cotto in forno viene pitturato con cioccolato, ricoperto di glassa e decorato con confetti di zucchero; due ciliegie candite vengono inserite come occhi ed una mandorla prende il posto della lingua. Viene servito in fette accompagnato piacevolmente ad un bicchierino di vino cotto.

Tipicità/Le eccellenze uniche di prodotti riconosciuti e garantiti

Le DE.CO. o Denominazioni Comunali sono dei marchi di garanzia scaturiti dalla Legge n. 142 del 8 giugno 1990 che permette ai Comuni la facoltà di certificare le identità e le origini di prodotti tipici strettamente connessi al territorio di produzione.

Falerone ha scelto di istituire la DE. CO. per due prodotti simbolo che più di altri si legano alla specificità del territorio e che incarnano la tradizione popolare faleronese, l’olio “Piantone di Falerone” e “lu Serpe”, dolce tipico natalizio.

L’olio Piantone di Falerone è ottenuto dalla spremitura a freddo in frantoio di tipo continuo della varietà di olive omonime appena raccolte regalando sensazioni olfattive di fruttato di media intensità, dal sapore forte e deciso con retrogusto piccante ed amaro si presta egregiamente al condimento di bruschette, di grigliate, di zuppe di legumi e di erbe amare raccolte.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Eventi Oggi

  • Musica Leggera
    La Crus

    "Mentre le ombre si allungano"


    Ascoli piceno
    24 Jan 2020
  • Musica Leggera
    Niccolò Fabi
    Ancona
    24 Jan 2020
  • Musica Leggera
    La Crus

    "Mentre le ombre si allungano"


    Ascoli piceno
    24 Jan 2020
  • Musica Classica
    Anima Russa: Cajkovskij - Sostakovich

    FORM - Orchestra Filarmonica Marchigiana, Direttore Alessandro Bonato. Violoncello Miriam Prandi. Musiche di Cajkovskij, Sostakovich


    Jesi
    24 Jan 2020
  • Teatro e Danza
    Radical grezzo

    di e con Piero Massimo Macchini


    Sirolo
    24 Jan 2020
  • Teatro e Danza
    Misery

    di William Goldman. Con Arianna Scommegna e Filippo Dini


    Ancona
    dal 22/01/2020 al 26/01/2020

Annunci

Vai all'inizio della pagina