Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Mezzalama e Urciuolo, grandi autrici al mese delle donne de “Il Porto degli autori”

Luisa Gasbarri

PORTO SAN GIORGIO - Questa settimana si conclude “Il mese delle donne”, la speciale programmazione voluta dall’Assessorato alla Cultura riservata alle autrici, una lunga carrellata iniziata il 20 febbraio con la giallista e storica Luisa Gasbarri e proseguita con l'autrice di bestsellers Cristina Caboni, la poetessa Elisa Biagini, la sceneggiatrice Francesca Serafini, la selezionata al Premio Strega Carmen Pellegrino, Alba Parietti, la conduttrice radiofonica Loredana Lipperini e Lia Levi. Questa settimana ospita gli ultimi due incontri con altre selezionate al Premio Strega, Chiara Mezzalama e Alice Urciuolo.

Da mercoledì 17 marzo sarà ondine sui profili Facebook del Comune e Porto San Giorgio turismo l’incontro con Chiara Mezzalama, collegata da Parigi dove vive e insegna letteratura. Il suo ultimo romanzo, “Dopo la pioggia”, pubblicato dalle “Edizioni e/o”, ha come protagonisti Elena ed Ettore, una coppia di quarantenni che affronta un momento di crisi del matrimonio e, al tempo stesso, un periodo di intense piogge e di esondazione del fiume Tevere che impone un percorso di cambiamento. Nell’incontro a distanza con il direttore artistico Chiara Mezzalama ripercorre i punti salienti del suo romanzo e affronta la questione del cambiamento climatico e della necessità di modificare i comportamenti e gli stili di vita umani e del ruolo dei giovani in una società futuribile.

Da sabato 20 marzo sarà online l’incontro con Alice Urciuolo. Sceneggiatrice alla prima esperienza come romanziera, con l’intervistatore Francesco Rapaccioni Alice Urciuolo segue le tracce dei numerosi protagonisti di “Adorazione”, pubblicato dalla casa editrice “66thand2nd”, il suo splendido romanzo corale ambientato a Pontinia in una estate afosa, dove le famiglie sono spesso tenute insieme dall'ipocrisia e dal silenzio, un atteggiamento velenoso e dannoso sia per i giovani che per gli adulti. I ragazzi e le ragazze dovranno crescere e perdersi, ritrovarsi e sostenersi reciprocamente, facendo i conti, insieme ai loro genitori, con il vuoto e le passioni, l’insicurezza e l’ansia, l’accettazione e l’affermazione di sé. Una storia collettiva fatta di storie personali in cui l’amore, l'amicizia, la tenerezza e il desiderio si mescolano alla sopraffazione, alla vergogna, all'umiliazione.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

  • Colf, Badanti, Baby sitter  Recanati - cerco badante convivente per mio padre 87 anni aut...
  • Operai  Rapagnano - Selezioniamo operai svegli da inserire in ditta, c...
  • Cicli  Spinetoli - Bici nuova ancora in garanzia e pieghevole modell...
  • Arredamento Casa  Grottammare - Vendo disegni ad acquerello 5 euro l'uno telefono ...
  • Arredamento Casa  Corridonia - Poltroncina da camera con fascia e fiocco azzurri ...
apette lat

Vai all'inizio della pagina