Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Dal 1° luglio riaperte le sale lettura della Biblioteca "Spezioli" di Fermo

FERMO - Dal 1 luglio, sono riaperte le sale lettura della Biblioteca "R. Spezioli" di Fermo, con l'intento di erogare un servizio quanto più completo e continuativo, nel rispetto dei protocolli di sicurezza vigenti.

“Una riapertura che rappresenta un segno importante – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro - che fa molto piacere perché viene incontro a numerosi ragazzi e studenti di Fermo, e non solo, frequentanti scuole e Università. Nel rispetto delle norme vigenti i numeri sono ridotti, sono state adottate tutte le massime cautele ma questa ripartenza ha una valenza importante per cui auguro buono studio e buona estate a tutti gli studenti che frequenteranno la nostra Biblioteca”.

“La riapertura delle Sale Lettura della nostra Biblioteca, pur nel rispetto dei protocolli di sicurezza, rappresenta un importante segno di ripartenza – le parole dell’assessore alla cultura e al turismo Francesco Trasatti - anche per un settore che durante l’emergenza sanitaria è stato penalizzato per l’impossibilità di poter essere fisicamente presenti nei luoghi deputati allo studio e alla ricerca, com’è appunto la nostra biblioteca. Un periodo nel quale tra l’altro ha sopperito, anche con successo, il servizio on line Mlol per giornali e libri. Ora riprendiamo, con le dovute cautele, anche collaborando come tradizione con il mercatino del giovedì, ma con slancio e determinazione”.

“Le biblioteche non vivono per i libri, ma per chi li legge – ha detto Maria Chiara Leonori, Direttrice della Biblioteca Spezioli di Fermo. La tutela del patrimonio, le scelte d'acquisto, la catalogazione e tutte le operazioni che i bibliotecari quotidianamente svolgono sui libri sono azioni finalizzate alla soddisfazione dell'utenza. Durante i difficili mesi trascorsi, la biblioteca di Fermo non ha mai reciso il filo rosso che la lega al suo pubblico e grazie alle tante iniziative social prima e alla riattivazione dei servizi individuali di prestito, digitalizzazione e consultazione su appuntamento poi, c'è sempre stata, per la Città. Tornare oggi ad un approccio non più virtuale o "mordi e fuggi", ma di presenza fisica, reale, prolungata nelle sale di lettura è stato davvero un'emozione. Vedere nuovamente gli studenti ai tavoli, anche se in posti assegnati e con le mascherine a coprire i sorrisi, è una riconquista del senso fondamentale di "essere biblioteca".

Ecco gli orari e modalità:

- al mattino al BUC, orario 8.30 – 13.45 (il sabato 13.15); capienza massima: 31 posti;

- al pomeriggio in sala lettura della BIBLIOTECA CENTRALE, orario 15.15 – 18.45, capienza massima 24 posti;

PER ACCEDERE:

- MISURAZIONE DELLA TEMPERATURA CORPOREA E/O COMPILAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE DELLO STATO DI SALUTE;

- IGIENIZZAZIONE DELLE MANI ALL’INGRESSO TRAMITE GEL;

- UTILIZZO DELLA MASCHERINA (COPERTURA NASO-MENTO) PER TUTTO IL TEMPO DEL SOGGIORNO IN BIBLIOTECA.

Non sarà possibile accedere direttamente ai libri posti sugli scaffali, che andranno richiesti in consultazione all’operatore al piano terra.

I servizi di prestito e di consultazione fondo antico e speciale saranno erogati negli orari seguenti: • PRESTITO • ORIENTAMENTO • INFORMAZIONE BIBLIOGRAFICA DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ 9 - 12 E 16 - 18 / SABATO 9 - 11,45 • FONDO ANTICO (SU APPUNTAMENTO)

Per tutte le operazioni in presenza l’utenza è tenuta ad attenersi a tutte le vigenti disposizioni in materia di contrasto al Covid-19 e al protocollo di accesso esposto nei locali.

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0734.284462 –284465

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina