Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Procedono i lavori di realizzazione delle nuove condotte fognarie a Lido di Fermo

LIDO DI FERMO - Un lavoro di straordinaria importanza. Un’opera attesa da anni dalla città e dai residenti, che ha preso il via da un mese e che porterà enormi benefici alla collettività, come mai si era visto prima. Si tratta del corposo intervento condotto dal Ciip spa a Lido di Fermo per la realizzazione delle nuove condotte fognarie. Un progetto che si pone come obiettivo quello di risolvere la vecchia problematica legata al funzionamento del depuratore di Lido. Le nuove condotte fognarie, che vengono posate lungo la fascia costiera della Città per una lunghezza complessiva di circa 4,6 km , avranno la funzione di convogliare i reflui, attualmente indirizzati al depuratore di Lido, all’impianto Basso Tenna in località San Marco Paludi per completare il processo depurativo.

“Ringrazio Ciip per l’investimento pianificato da tempo e che ora finalmente parte, visto che per anni è stato una chimera, in una zona a vocazione turistica, e un plauso per il lavoro che con competenza e professionalità sta portando avanti a Lido di Fermo – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro nel corso del sopralluogo al cantiere - un intervento di cui ricordo che si parla da anni, ai tempi in cui sono stato eletto per la prima volta consigliere comunale e che ora, con l’impegno congiunto dell’Amministrazione Comunale e dell’azienda, presieduta da Giacinto Alati che ringrazio, si sta concretizzando. Un intervento che indubbiamente avrà delle fondamentali ripercussioni sul versante turistico e ambientale per la città ed il territorio, facendo così Fermo sempre più moderna con servizi al massimo dell’efficienza per i residenti e per la ricettività turistica”.

Un lavoro articolato, pianificato e curato nei minimi dettagli sul piano tecnico, seguito dall’ing. Virginia Recanati, Rup del progetto, e dall’ing. Marco Ramadori per la direzione dei lavori. Presenti anche gli assessori Alessandro Ciarrocchi, Mariantonietta Di Felice e Annalisa Cerretani e i consiglieri comunali Nicola Pascucci, Alessandro Bargoni, Lucia Perticari e Massimo Ferroni.

“Un lavoro atteso e richiesto dalla città da decenni, che ora ha preso avvio, un progetto che nasce sulle necessità di un territorio, che consentirà, in prospettiva, di dismettere progressivamente e quasi per intero il depuratore di Lido di Fermo. Un progetto su cui il Ciip ha fatto importanti investimenti - come ricorda il Presidente Ciip spa Giacinto Alati – si tratta di un’opera fondamentale, di prospettive future e di civiltà per la Città di Fermo, sicuramente di impulso per il turismo, che stiamo portando avanti con molta accuratezza e competenza con i nostri tecnici, fra cui l’ing. Ramadori e l’ing. Recanati, che stanno seguendo le evoluzioni del cantiere passo passo, così come fatto dalla progettualità fino all’esecuzione, come tutti i lavori che l’azienda esegue, per cui ci preme sottolineare l’importanza e la valenza di questo intervento per il futuro di quest’area, sempre più a vocazione turistica, con importanti servizi, efficienti e funzionali, come quelli che questi lavori stanno contribuendo a portare. L’impegno del Ciip, che come azienda apprezza tutte le sollecitazioni che giungono ad essa per poter fare sempre meglio, è massimo e rivolto a dare opere, come in questo caso, che siano di assoluta importanza per le città dove vengono realizzati, perché propedeutici a permettere servizi moderni e migliori”.

Ad aggiudicarsi l’appalto è stata l’azienda Co.e.st. Costruzioni e strade srl di Moliterno (PZ), capogruppo dell’Ati che ha partecipato alla gara, la ditta Rade Soc Coop di Matera è invece l’impresa mandante.

A margine dell’incontro l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi è intervenuto su un aspetto di dettaglio: “Nicolai svolge la sua funzione di consigliere palesando giustamente interesse per lo sviluppo del quartiere. In questo caso lo ringraziamo perché ci permette di porre in evidenza che quello che lui chiede di attenzionare, lo abbiamo già messo in atto da tempo, di concerto con l’azienda, richiedendo lo studio idraulico/ingegneristico per l’attraversamento dei fossi e programmando ogni opera di ripristino delle aree coinvolte anche approfittando per realizzare delle migliorie, ove possibile. Comprendo la preoccupazione e l’attenzione di alcuni residenti ma mi sento di rassicurarli sulla bontà dell’opera in esecuzione da parte del CIIP, un investimento sontuoso per il nostro territorio che forse è stato sottovalutato nella sua importanza e strategicità per la nostra costa, che, giova ribadirlo, attendeva un simile intervento da tantissimi anni”.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina