Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

La lettura in braille al centro del Premio La Foglia d'Oro 2020

FERMANO - L’Associazione "Chi Mangia la Foglia!" Coordinatrice interprovinciale del Circuito C.T.L., titolare dei corsi sulle erbe spontanee, sugli Orti, sull’educazione alimentare, sull’accoglienza, promotrice delle Denominazione Comunale di Origine, ha istituito nell’anno 2008 il Premio La Foglia D’Oro, allo scopo di riconoscere illustri persone che promuovono la nostra identità oltre i naturali confini.

Anche per L’anno 2020, La commissione di Chi Mangia la Foglia! ha ricercato un'importante persona del territorio in un settore non usuale qualela lettura in braille, che è stata espressa a livello nazionale dalla diciasettenne ascolana, con origini faleronesi, Vittoria Felici seconda classificata ai ultimi campionati italiani di lettura in braille, nella categoria riservata agli studenti delle scuole superiori, che si sono svolti a Tirrenia (Pisa). La ragazza frequentante il terzo anno del liceo linguistico Stabili-Trebbiani di Ascoli Piceno è stata seguita ed avviata alla lettura braille dagli specialisti della Fondazione olandese “Robert Hollman” ed ha acquisito nel tempo una particolare abilità nella lettura e traduzione di testi in francese, inglese e spagnolo; abilità che si è rivelata fondamentale in questo contesto pandemico che ha profondamente e rapidamente cambiato l’erogazione della didattica nelle scuole. Con grande rammarico, per i motivi che tutti conosciamo, la consegna del Premio è stata rinviata, la data indicata era venerdì 21 febbraio, “Giornata Nazionale del Braille”, dato il perdurare della pandemia sarà certamente la primavera che offrirà le condizioni per la sospirata, meritata, consegna.

"Data la ricorrenza di questa giornata vorremmo cogliere alcune riflessioni in un periodo così difficile ed in particolare per chi ha maggiori difficoltà del dovuto. - spiega Noris Rocchi, Presidente dell'Associazione "Chi Mangia la Foglia!" - Pensiamo ad esempio a come le forme di distanziamento e l’utilizzo delle mascherine, necessarie per la prevenzione della pandemia Covid-19, hanno avuto compromesso nei disabili visivi l’utilizzo di tutti quei sensi che essi utilizzavano maggiormente per lo svolgimento delle attività quotidiane. Il senso del tatto ad esempio è diventato in epoca Covid 19 un potenziale pericolo di contagio, costringendoli a ripensare a tutti in loro gesti quotidiani, come ad esempio prendere sotto braccio la persona che li accompagna o toccare qualunque oggetto per riconoscerlo od utilizzarlo.

L’isolamento “tattile” è quindi una forma aggiuntiva di isolamento che essi subiscono a cui si aggiunge quello derivante dall’uso della mascherina poichè attutisce le voci e ed i suoni e limita la percezione di profumi e odori. La chiusura delle strutture scolastiche e l’erogazione della didattica a distanza ha avuto, ed ha ancora, ricadute pesanti per i ragazzi non vedenti per la riduzione , analogamente ad altre categorie di disabili, del supporto fornito da assistenti scolastici ed insegnati di sostegno, rendendo così a volte impossibile anche il semplice di accedere ad una piattaforma, caricare o scaricare file ed anche utilizzare alcuni tipi programmi dedicati alla didattica a distanza; ma anche in ambito scolastico, nei giorni di didattica in presenza, sono presenti delle difficoltà, basti pensare a come il rispetto delle semplici regole del distanziamento possano rendere difficoltose le normali attività di supporto all’apprendimento. Il premio vuole essere un invito alle istituzione a non abbassare il livello di attenzione verso quelle categorie di ragazzi che soffrono maggiormente questa situazione al fine di garantirne la piena integrazione in quella società futura che tutti ci auspichiamo più giusta ed includente".

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

  • Operai  Porto sant'elpidio - Cerco qualsiasi tipo di lavoro...max serietà e di...
  • Agricoltura e Giardinaggio  Montegiorgio - di erba medica in zona fermano...
  • Colf, Badanti, Baby sitter  Pollenza - Cerco badante a chiamata , in media tre volte al m...
  • Colf, Badanti, Baby sitter  Fermo - Signora italiana cerca lavoro come badante solo po...
  • Colf, Badanti, Baby sitter  Monteleone di fermo - Cerco badante 24h per malata Sla (tracheo e PEG) d...

Vai all'inizio della pagina