Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

I fermani Monterubbiano e Cognigni ricevuti in Comune

CALCIO - Due atleti, due sportivi che si sono distinti e che portano anche la loro fermanità nello sport e nelle squadre in cui militano. Sono Valeria Monterubbiano, attualmente attaccante del Sassuolo Calcio femminile in serie A, compagine prima in classifica (insieme a Juve e Milan) che affronterà domenica in casa il Milan, e Luca Cognigni, 27 anni, fermano in forza alla squadra della sua città nel ruolo di attaccante, attualmente infortunato (nei prossimi giorni sarà sottoposto a controllo rad‏iografico dopo la frattura al radio), che dopo le passate tre operazioni al crociato e la riabilitazione ha ripreso a giocare nel gennaio di quest’anno proprio nella Fermana F.C.

Due fermani che portano la loro città nel mondo del calcio con i loro sogni ma anche con il loro talento di giovani che hanno saputo e sanno farsi strada. In questi giorni sono stati ricevuti dal Sindaco Paolo Calcinaro e dall’assessore allo sport Alberto Scarfini che si sono detti orgogliosi di due atleti come loro, di quanto stanno facendo ed hanno augurato loro il meglio.

Valeria, fermana, che studia anche Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata, gioca a calcio da quando aveva 6 anni, un passione dalla scuola Salvadori a San Tommaso che si è portata dietro nelle squadre dove ha militato come Porto S. Elpidio, Porto San Giorgio, in serie B con la Jesina con cui ha conquistato la serie A e, dopo l’Atalanta Mozzanica (Bergamo), ora il Sassuolo. Porta sempre Fermo nel cuore ed infatti quando torna a casa cerca anche di far conoscere alle sue amiche e compagne di squadra la sua città.

Luca, che ha giocato anche con l’Ancona, nonostante le difficoltà e gli infortuni è determinato ed ha una grande forza d’animo, nonostante i duri e lunghi periodi passati di sosta forzata segue le gesta della sua squadra, fatto che - dice lo responsabilizza ancora di più di fronte al tifo di casa - la incoraggia e non vede l’ora di ridiscendere ancora in campo, non appena si riprenderà dall’ultimo infortunio occorsogli. Si è sentito orgoglioso di essere ricevuto dal Sindaco e dall’assessore della sua città.

Dunque un incontro tra amministratori e due atleti fermani che va nella direzione sempre auspicata anche dagli obiettivi della festa dello sport che si è svolta recentemente, ovvero quello di valorizzare talenti locali che anche nello sport si sanno distinguere e portano alto il buon nome di Fermo.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Musica Classica
    Da Dante a Leopardi

    con i Solisti dell'Accademia d'Arte Lirica di Osimo


    Recanati
    23 Feb 2019
  • Musica Classica
    Da Dante a Leopardi

    con i Solisti dell'Accademia d'Arte Lirica di Osimo


    Recanati
    23 Feb 2019
  • Musica Classica
    La traviata

    di G. Verdi. Con Ensemble orchestrale e il M° Serenelli


    Chiaravalle
    23 Feb 2019
  • Musica Classica
    La traviata

    di G. Verdi. Con Ensemble orchestrale e il M° Serenelli


    Chiaravalle
    23 Feb 2019
  • Feste popolari
    Aspettando gli zanni

    carnevale storico di Pozza e Umito


    Acquasanta terme
    23 Feb 2019
  • Altri eventi
    LiberaIdee Ancona

    un viaggio per conoscere, allargare la rete, rinnovare l’impegno civile contro le mafie e la corruzione


    Ancona
    dal 22/02/2019 al 26/02/2019

Annunci

Vai all'inizio della pagina