Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Coldiretti Marche, arrivano i Pacchi della Solidarietà: primo carico con 2000 chili di cibo da distribuire alle famiglie bisognose

MARCHE - Oltre 2000 chili di generi alimentari in arrivo nelle case delle famiglie più bisognose. È stata avviata ieri in tutte le province marchigiane la fase 2 dell’Operazione Solidarietà lanciata nei giorni scorsi da Coldiretti, in collaborazione con Campagna Amica, per dare sostegno ai cittadini in difficoltà. I pacchi alimentari, con pasta, salumi, legumi, parmigiano e pecorino, latte, succhi, frutta, passata, miele e tanti altre eccellenze agroalimentari Made in Italy, sono stati subito distribuiti al primo centinaio di famiglie alle prese con una crisi senza precedenti. In attesa di nuovi carichi, un grande messaggio di serenità e speranza in questo momento delicato soprattutto nelle Marche dove si contano circa 60mila indigenti e dove la crisi pandemica ha ulteriormente appesantito una situazione già gravosa tra crisi economica e terremoto. Particolarmente sentita la consegna dei pacchi ad Arquata del Tronto, comune simbolo di resilienza dove, appunto, l’attesa della ricostruzione si unisce alla speranza di rinascere e di uscire da questo periodo buio. I pacchi della solidarietà fanno seguito ai 18mila chili di pacchi di pasta 100% Made in Italy donati dalla Fondazione Campagna Amica, la cui distribuzione è iniziata nei giorni scorsi in collaborazione con Protezione Civile e associazioni benefiche. Sono già arrivati a destinazione

2544 chili di pasta nella provincia di Ancona tramite l’Associazione nazionale vigili del fuoco in congedo Ancona ODV e le Caritas diocesane di Ancona, Fabriano, Jesi, Loreto, Senigallia, la comunità Nausicaa e l’associazione Il Salvagente di Ostra;

2634 chili di pasta nelle province di Ascoli e Fermo tramite le Caritas diocesane di Ascoli, San Benedetto, Fermo e l’associazione Misericordia dell’Unione Montana Tronto;

1974 chili di pasta nella provincia di Macerata tramite le Caritas diocesane di Macerata, Camerino e l’associazione Soccorritori volontari aiuti umanitari;

1758 chili di pasta nella provincia di Pesaro Urbino tramite le Caritas diocesane di Pesaro, Fano e l’associazione DomoMia-Banco Alimentare.

Prosegue inoltre la Spesa sospesa, la possibilità cioè per i consumatori di donare qualche euro in più ai mercati di Campagna Amica per l’acquisto di generi alimentari. Tutte le attività benefiche degli agricoltori marchigiani sono state supportate anche dagli under 35 di Coldiretti Giovani Impresa, dalle imprenditrici di Donne Impresa e dagli over di Federpensionati che hanno presidiato i mercati per promuovere questi piccoli gesti di solidarietà a sostegno dei soggetti più deboli delle nostre comunità.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina