Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Aritmie / No borders: due laboratori, con i rifugiati, di fotografia, ceramica (e umanità)

FERMO - Un gruppo di ragazze e ragazzi, alcuni richiedenti asilo e rifugiati, ospiti dei Progetti SPRAR della Cooperativa Nuovaricerca AgenziaRes; altri sono studenti del 4 Arti figurative del Liceo Artistico “Preziotti – Licini” di Fermo. Si sono conosciuti, hanno raccontato le loro vite, i loro sogni, le loro preoccupazioni. Poi, per alcuni pomeriggi - assistiti dal Prof. Speranza, dal Prof. Buondonno e da Cristina Girotti e Sibilla Frontoni (operatrici SPRAR) – hanno letteralmente mescolato le loro mani, le loro idee, la loro immaginazione; hanno impastato la creta, colato e dipinto il gesso, dando forma alla loro creatività, alla loro idea della città di Fermo, alla loro esperienza. Il linguaggio universale della comunicazione artistica che rompe più barriere delle parole, che supera ogni confine. No borders, appunto.

Gli Sprar della Res lavorano nell’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo da più di 10 anni. In questo periodo così ampio hanno fatto le più varie esperienze sia professionali che umane ed hanno imparato ad ascoltare, capire, confrontarsi, offrire e ricevere, perché in un’epoca in cui i disperati vengono respinti, è importante affermare che le persone valgono molto più delle cose.

“Anche per questo due anni fa abbiamo avviato un gruppo di fotografia - ci raccontano dalla Cooperativa Nuovaricerca AgenziaRes - con i fotografi Ennio Brilli, Umberto Bufalini e Gianfranco Mancini, con il giornalista Andrea Braconi e con il supporto di Noris Cocci, tutti amici ed allievi del maestro Mario Dondero. Le persone ritratte nella mostra sono coloro che ci hanno insegnato come si può attraversare l’inferno restando umani. Il gruppo nasceva come laboratorio di fotografia ed è diventato successivamente un laboratorio di umanità”.

Lo scorso 27 maggio, all’interno della Chiesa Sant’Antonio da Padova di Fermo, sono state inaugurate le due mostre “Aritmie” e “No borders” che saranno visitabili fino a domenica 17 giugno. Un’ottima occasione per conoscere da vicino quest’importante esperienza.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Altri eventi
    La vita è ancora agra, signor Bianciardi

    presentazione del libro di Simona Guerra


    Fano
    20 Jan 2019
  • Altri eventi
    La vita è ancora agra, signor Bianciardi

    presentazione del libro di Simona Guerra


    Fano
    20 Jan 2019
  • Musica Leggera
    Lasca De Luca duo

    secondo appuntamento per l'edizione 2019 di “Sunday in Jazz”


    Montegranaro
    20 Jan 2019
  • Musica Leggera
    Lasca De Luca duo
    Montegranaro
    20 Jan 2019
  • Teatro e Danza
    Questa do' la mett

    con la Compagnia del Gallo


    Montemarciano
    20 Jan 2019
  • Teatro Ragazzi
    7 in un colpo

    a cura di Atgtp / Il laborincolo


    San marcello
    20 Jan 2019

Annunci

Vai all'inizio della pagina