Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Istruzione a Porto San Giorgio, Gramegna: “Già a lavoro per settembre”

L'assessore Gramegna

PORTO SAN GIORGIO - “Stiamo affrontanto le dovute urgenze per iniziare tranquillamente a settembre l’anno scolastico. Mi riferisco, in particolare, ai lavori in corso all’asilo nido di via Petrarca i quali proseguono spediti. Contiamo di concluderli in tempo”, spiega l’assessore all’Istruzione Francesco Gramegna Tota. Si tratta di interventi di straordinaria manutenzione avviati ad inizio luglio. Sarà realizzata l'impermeabilizzazione della copertura, il rifacimento di controsoffitti, pavimenti, l'impianto di illuminazione e il locale mensa. Parte del giardino esterno sarà in erba sintetica. “E' per noi motivo di soddisfazione riconsegnare un asilo rinnovato e 'a misura' di bambino. Le opere in favore dell’Istruzione costituiscono uno degli ambiti di maggior peso e rilenvanza, destinatari di consistenti risorse di bilancio”, prosegue l’assessore.

Previsti importanti interventi anche nel plesso che ospita la scuola primaria di Borgo Rosselli: si tratta di migliorie e adeguamenti con particolare attenzione alla pavimentazione dei locali interni.

Secondo il report stilato dalla dirigente Maria Fuselli relativo al settore Istruzione, per il servizio mense scolastiche, che riguarda giornalmente circa 300 utenti, v’è una spesa annua di circa 300 mila euro, oltre al costo di 3 dipendenti comuniali e un part time. L’entrata è di circa 195 mila euro.

Il servizio di trasporto in favore di 250 bambini, comporta un esborso di 126 mila euro oltre l’onere per il personale dipendente (3 unità) e quello per le tratte in concessione. L’introito stimato si aggira sui 29mila euro.

Il sostegno alle scuole private parificate richiede un impegno di 26.500 euro. I trasferimenti per la fornitura dei beni e servizi dovuti per legge (funzionamento della segreteria) assorbe 19 mila euro. Gli oneri più rilevanti sono conseguenti alla gestione ordinaria e straordinaria degli uffici: per il pagamento delle utenze dovute per il riscaldamento, l’illuminazione, la fornitura di acqua e del servizio telefonico in tutti i plessi il Comune sostiene una spesa annua di 100 mila euro. Per il Piano dell’offerta formativa, con specifico riferimento al Counselling psicologico ed alla propedeutica musicale, vengono impegnati 15 mila euro.

Ultima modifica il Lunedì, 10 Ottobre 2016 11:04

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina