Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

“Per ogni emergenza il 118 arriva”: insieme alla Croce Rossa i bambini disegnano la loro sfida al Coronavirus

FERMO - È importante rielaborare l'emergenza che stiamo vivendo. Lo è non solo dal punto di vista degli adulti, ma anche dalla prospettiva dei bambini. A loro, infatti, va rivolta un'attenzione maggiore per evitare che stati d'ansia o di panico si consolidino e che, al contrario, riescano a buttare fuori tutte le loro emozioni. Partendo da questa riflessione, il comitato provinciale della Croce Rossa Italiana ha ideato un challenge via Facebook: attraverso la pagina dell'associazione, infatti, i più piccoli possono inviare i loro disegni, che alla fine faranno parte di una mostra in occasione della quale verranno anche consegnati gli attestati di baby soccorritori della stessa Croce Rossa Italiana di Fermo.

“Dopo aver attivato il supporto psicologico - commenta la volontaria Barbara Callarà - abbiamo pensato ad un modo di comunicazione per i bambini, perché è importante che anche loro si esprimano. Il progetto #restaacasachallenge prevede che, anche insieme ai loro genitori, possano disegnare come immaginano noi volontari della Croce Rossa o semplicemente la loro idea sull'emergenza”.

E sono già diversi gli elaborati inviati. C'è Elena che ha impresso sul suo foglio parole come “Per ogni emergenza il 118 arriva”. C'è Leone, con l'immancabile ma sempre prezioso “Andrà tutto bene”. Pensieri che, di volta in volta, suscitano uno stato d'animo particolare in chi in questa fase gioca un ruolo molto delicato. “È bello osservare come giocano con le forme e con i colori” conclude Callarà, affiancata dalla presidente Ludovica Lignite. “La forza di questi bambini è un segno di forte speranza, anche per noi che tra mille impegni facciamo fatica a staccare, a lasciarci alle spalle quello che vediamo ogni giorno”.

Andrea Braconi

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina