Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Covid 19, l'aggiornamento dal reparto di di malattie infettive dell'ospedale Murri di Fermo

FERMO - Resta invariato il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati al reparto di malattie infettive all’ospedale Murri di Fermo. Due i degenti entrati nelle ultime 24 ore, altrettanti quelli dimessi. Nel pomeriggio altri due pazienti saranno dimessi o trasferiti.

Il primario dell’Unità operativa complessa di malattie infettive, dr. Giorgio Amadio, analizza così la situazione: “Ad oggi abbiamo 30 degenti, stiamo ricevendo prevalentemente pazienti residenti in altre aree vaste. Qualora il reparto dovesse arrivare a saturazione e si rendesse necessario accogliere altri malati, saranno interessate le altre due strutture ospedaliere dell’Asur per il ricovero in reparti non intensivi, quindi Ancona e Pesaro”.

Per quanto riguarda il trattamento a cui vengono sottoposti gli ospiti del reparto, il dottor Amadio spiega che “per tutti i pazienti che necessitano di supporto respiratorio viene somministrato del cortisone. A seconda della valutazione clinica, i degenti possono essere inoltre sottoposti a terapia con l’antivirale Remdesivir, che sta dimostrando una buona efficacia, oppure con plasma iperimmune. A tal proposito, vorrei rivolgere a tutti i guariti da Covid-19 un invito a contribuire alla cura dei malati attraverso la donazione del plasma, contattando il Centro trasfusionale di Fermo”.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina