Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

"Quando tutto diventò blu": spettacolo multidisciplinare alla Sala degli Artisti di Fermo

FERMO - Giovedì 20 maggio la Sala degli Artisti di Fermo ospita Quando tutto diventò blu di Alessandro Baronciani, disegni eseguiti dal vivo da Alessandro Baronciani, musiche di Corrado Nuccini e Daniele Rossi, voci di Ilaria Formisano ed Her Skin, su iniziativa del Circolo del Cinema Metropolis nell’ambito del progetto Assai Essai - Cine Contagi in collaborazione con Comune di Fermo e AMAT.

Quando tutto diventò blu è anche il titolo del disco nato dalla omonima graphic novel, uscito il 7 maggio scorso per La Tempesta Dischi, un album che parla di attacchi di panico e di una paura comune a molte persone, che porta a chiederci sempre più spesso come stiamo veramente, cosa ci fa stare male, cosa ci fa stare bene.

Può succedere che un libro diventi un film, ma non è mai successo che un fumetto diventasse musica. E questa cosa straordinaria è successa a Quando tutto diventò blu disegnato da Alessandro Baronciani e pubblicato da BAO Publishing che è diventato un disco grazie alla collaborazione di Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò e alle voci di Ilariuni dei Gomma, Her Skin e Verano.

Tutto è nato dal concerto/spettacolo che ha coinvolto Baronciani in un tour estivo durante l’estate del 2020, nell’unico momento di respiro dell’anno tra i lockdown primaverili e le zone rosse autunnali, realizzati grazie a Suner e alla sinergia di Arci e Regione Emilia Romagna e Dna concerti. Uno spettacolo che ha incantato il pubblico parlando di attacchi di panico, momenti blu, discese negli abissi e risalite in un mix perfetto di disegno e musica sognante dal vivo. Sul palco a suonare insieme a Corrado Nuccini c'erano Daniele Rossi e molte altri ospiti che hanno dato voce alla protagonista del libro tra cui: Maria Antonietta, Any Other, Hån e Giungla.

Le canzoni dello spettacolo ora sono diventate un disco di 9 tracce, dalle atmosfere avvolgenti come le profondità del mare disegnate con l'inchiostro blu nel libro. Armonie di voci femminili, archi e synth che incrociano melodie dream-pop e ambient. Il disco è stato registrato al Sonic Temple studio di Parma e oltre a Corrado Nuccini che ne ha curato la produzione hanno suonato Daniele Rossi, Emanuele Reverberi, Alessandro Baronciani, che ha scritto i testi delle canzoni, e Andrea Rovacchi che oltre a suonare nel disco ha registrato e mixato l’album.

Il vinile uscirà per Black Marmalade Records, in 500 copie - vinile bianco e con una “limited edition blu” con disegni originali di Alessandro Baronciani.

Alessandro Baronciani è un fumettista, illustratore e musicista, che ama creare combinando più medium narrativi. Ha illustrato anche copertine di dischi per Baustelle, Bugo, Tre Allegri Ragazzi Morti e disegnato decine di manifesti per festival italiani tra cui il Mi Ami o per il Premio Strega. Corrado Nuccini è un chitarrista e compositore che suona nei Giardini di Mirò, una delle prime e importanti band italiane a fondere elementi post-rock e composizioni pop e a uscire dai confini nazionali. Ilariuni è la cantante, lo stile, la voce urlata dei Gomma, una giovanissima band post-punk tra le più potenti e geniali della scena indipendente. Her Skin è una cantautrice folk-core tra le nuove voci emergenti indie, dopo aver aperto i concerti di Francesco Motta, Zen Circus e Kele Okereke (Bloc Party) approda all’etichietta culto Wwnbb dove fa uscire il suo primo LP Find a Place to Sleep. Verano è una cantante e compositrice dalla voce inconfondibile. Dopo aver pubblicato un mini album dalle sonorità dream pop e elettroniche che la fa conoscere al mondo della musica indipendente fa uscire un disco per 42 records dove al banco di registrazione c’è Colapesce.

Biglietti: intero 12 euro, ridotto 10 euro. Per informazioni e biglietteria AMAT 071 2072439, biglietteria presso il luogo di spettacolo dalle ore 18.30 all’inizio previsto alle ore 19.30.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina