Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

A Tipicità arrivano Quebec, Dubai e Cina a dimensione PMI

FERMO - “Insieme a prestigiosi interlocutori internazionali, stiamo costruendo le rotte per navigare nella nuo-va realtà che sta emergendo dalla stagione pandemica!”, afferma il direttore di Tipicità, Angelo Serri impegnato nelle giornate professionali di Tipicità Phygital Edition. Ben 34 gli appuntamenti che, dal Fermo Forum, stanno coinvolgendo in questi giorni tante comunità nel mondo.

Spunti molto importanti sono giunti martedì 27 aprile da Mauro Marzocchi, Segretario Generale della Camera di commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti, che ha delineato gli scenari in divenire per le piccole e medie imprese marchigiane ed italiane a pochi mesi dall’inizio di EXPO. Intervento sul tema anche da parte di Mirco Carloni, Vicepresidente della Regione Marche, che ha preannunciato interventi importanti per la mobilità in entrata ed in uscita dalle Marche.

“Attenti, innanzitutto, ad evitare la confusione!”, il monito di Marco Moreschi, Direttore generale di Banco Marchigiano che ha precisato: “Se affrontata con i tempi giusti, con metodo ed ordine, l’EXPO è una grandissima opportunità. La parola chiave è: “insieme”, per uscire dalla consueta dimensione nella quale le tantissime ricchezze produttive, di cui le Marche e l’Italia dispongono, non riescono a fare sintesi”. “Alle imprese - ha sottolineato Moreschi - spetta il compito di chiarire gli obiettivi aziendali da perseguire e a noi, invece, la responsabilità di recepire queste istanze e trasformarle in opportunità”.

Delle occasioni costruite da Tipicità con la comunità del Quebéc ha parlato la Console Generale d’Italia a Montreal, Silvia Costantini, che ha promosso il rapporto di collaborazione nato nel 2019 e svilup-patosi anche in questo periodo pandemico e quindi pronto a decollare nuovamente con l’avvicinarsi di condizioni favorevoli. Interessante anche il confronto con la comunità francese di Anglét, tra l’Oceano Atlantico ed i Pirenei, che ha instaurato un rapporto di partnership ed amicizia con la città di Fermo.

Mercoledì 28 aprile è stato invece il momento della Cina, con il progetto promosso dalla collaborazione tra ICE, Retex e Tencent “sulla via della seta digitale”. Una concreta prospettiva di business per le piccole e micro imprese interessate al grande mercato cinese, con una formula studiata appositamente “a dimensione di PMI”. Coordinati da Giancarlo Laurenzi, Direttore del Corriere Adriatico, alcuni specialisti hanno tracciato una panoramica sulle opportunità del mercato cinese e sulle potenzialità di uno strumento come We-Chat, segnalando le migliori pratiche per comunicare e vendere in questo mercato. La promozione delle a-ziende e dei prodotti del made in Italy in Cina passa quindi, necessariamente, attraverso piattaforme e strumenti digitali dedicati, ma si rivelano strategici anche la cura dell'immagine del proprio marchio e lo svi-luppo di servizi ad hoc per il consumatore.

A chiudere la giornata, un’iniziativa “phygital” sulle connessioni Italia-Grecia, realizzata a bordo di una motonave ormeggiata nel porto di Ancona, ma condotta in remoto da Milano, da Marco Ardemagni. “Noi abbiamo navigato sempre, tenendo aperti i collegamenti tra Italia e Grecia anche nei periodi più duri del lockdown - le parole dell’amministratore delegato di Anek Lines Italia, Massimo Di Giacomo – ed ora sembra esserci un cambio di passo che ci fa guardare con cauto ottimismo ai prossimi mesi”.

Tipicità Phygital edition continua fino al 2 maggio con tante iniziative fruibili su www.tipicita.it, con l’opportunità di interagire ed acquisire tutta una serie di benefit che guardano all’auspicata ripartenza.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina