Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Porto Sant'Elpidio: tavolo tecnico tra amministrazione comunale ed associazioni di categoria per la ripresa economica

PORTO SANT'ELPIDIO - Il 3 giugno si è tenuto in video conferenza un tavolo tecnico con le associazioni di categoria, intervenute in rappresentanza di imprese ed artigiani, per discutere delle misure che il Comune intende mettere in campo per aiutare cittadini ed imprese a superare la crisi economica determinata dall’emergenza sanitaria COVID – 19.

Alla riunione erano presenti il Sindaco Nazareno Franchellucci, l’Assessore al Bilancio Emanuela Ferracuti, l’Assessore al Turismo Elena Amurri, la dirigente del settore finanziario dott.ssa Claudia Petrelli , il il responsabile dell’Ufficio Tributi dott. Francesco Foglia, Antonella Cimadamore di Confartigianato e Maria Laura Bracalente responsabile Alimentare CNA.

Nello specifico le azioni che l’Amministrazione intende adottare sono le seguenti: la non applicazione nei confronti della generalità dei contribuenti di sanzioni ed interessi nel caso in cui il versamento di quanto dovuto per la prima rata IMU relativa al 2020 avvenga entro e non oltre la scadenza prevista per la rata a saldo ovvero il 16 dicembre 2020. In altre parole il Comune mette in campo una moratoria dove il contribuente potrà decidere di versare acconto e saldo entro il 16 dicembre.

Inoltre per l’anno 2020 si vuol proporre al Consiglio Comunale la non applicazione dell’imposta di soggiorno solitamente applicata per i mesi di luglio e agosto, prevedendo sia l’esclusione dell’obbligo di pagamento del tributo da parte dei soggetti passivi ed esonerando altresì gli operatori turistici da qualsiasi obbligo dichiarativo e di riversamento nei confronti dell’ente per l’anno corrente.

Per quanto concerne, invece, la TARI si è deciso di posticipare gli acconti nei mesi di settembre e novembre ed il saldo a febbraio 2021 prevedendo delle riduzioni in base alle categorie di appartenenza così come anche stabilito dal Decreto Rilancio. Nello specifico entro il 31 luglio verrà approvato il regolamento TARI dove l’Amministrazione cercherà di ridurre quanto più possibile il carico tributario derivante dalla TARI soprattutto in riferimento ai soggetti che dimostreranno di aver subito in misura maggiore le conseguenze negative dell’emergenza COVID-19.

Infine per quanto riguarda la TOSAP si è deciso di prevedere l’esenzione del pagamento della tassa dal 1 maggio al 31 ottobre. In concomitanza i titolari potranno fare domanda per prevedere un ampliamento delle superfici esterne degli esercizi commerciali preposti alla somministrazione di bevande ed alimenti al fine di ridurre al minimo le perdite derivanti dalle norme sul distanziamento sociale che impongono alle attività commerciali di poter accogliere un minor numero di clienti al loro interno.

“Abbiamo volto organizzare questo momento di confronto – ha spiegato il Sindaco Nazareno Franchellucci – che vuole essere soprattutto un occasione di ascolto delle associazioni di categoria al fine di poter valutare eventuali loro proposte. Siamo sempre aperti al dialogo soprattutto con gli enti più vicini alle imprese del territorio che meglio hanno contezza delle problematiche di imprenditori, commercianti ed artigiani”. Le Associazioni di Categoria sono rimaste soddisfatte delle azioni che l’Amministrazione intende intraprendere e si sono dichiarate disponibili ad inoltrare eventuali ulteriori proposte da porre al vaglio .

“La grave crisi economica è una conseguenza drammatica della pandemia da COVID-19 – ha aggiunto l’Assessore al Bilancio Emanuela Ferracuti – le misure di contenimento dell’epidemia previste anche dopo la fine del lockdown impongono comunque notevoli restrizioni dettate dall’esigenza di mantenere il distanziamento sociale e pertanto era necessario che l’Amministrazione Comunale intervenisse per favorire la ripresa del tessuto commerciale del territorio. Ci tengo a precisare che queste sono soltanto delle prime misure che vogliamo adottare , senza escludere la possibilità che a queste, se ne aggiungano delle ulteriori”.

“Il settore turistico – ha concluso l’Assessore al Turismo Elena Amurri – è sicuramente uno dei comparti più sofferenti e provati da questa emergenza sanitaria. Sarà nostra premura fare ciò che sarà possibile per favorire la ripresa del settore ed agevolare le imprese in base a quelle che saranno le disposizioni governative”.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina