Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Porto Sant'Elpidio, prorogato il bando per le imprese calzaturiere

PORTO SANT'ELPIDIO - C’è tempo fino al 30 dicembre alle 23.59 per partecipare al bando indetto dal Comune per sostenere artigiani e calzaturieri che hanno perso fatturato a causa della crisi legata al Covid-19 e che non sono riusciti a beneficiare del Decreto Sostegni del Governo Draghi.

L’Amministrazione Comunale ha, infatti, intenzione di prorogare il bando con le stesse modalità previste nella determinazione dirigenziale n. 739 del 22.11.21.

Il Comune ha stanziato 80 mila euro a fondo perduto per sostenere quelle aziende che hanno avuto un calo di fatturato tra il 15% ed il 29,99% nel 2021 rispetto al 2019 ossia tutte quelle attività che non sono riuscite a beneficiare del decreto sostegni che prevedeva un calo maggiore o uguale al 30%.

I requisiti sono quelli di avere sede operativa all’interno del territorio comunale, di risultare un attività già in servizio al momento dell’uscita del bando e di essere classificata con codice ateco 15. Inoltre l’azienda dovrà avere il durc in regola e un numero di addetti pari o inferiore a 5.

Ogni impresa potrà ottenere un contributo di mille euro e se le domande ammissibili dovessero superare quota 80 il contributo verrà riproporzionato in base al numero degli aventi diritto. Il contributo minimo sarà comunque 500 euro soddisfacendo così un numero massimo di imprese pari a 160.

Le domande potranno essere presentate sul portale del comune di Porto Sant’Elpidio tramite SPID.

“Con questa proroga – spiega l’Assessore Patrizia Canzonetta – si vuole agevolare il lavoro dei commercialisti che solitamente a fine anno possono avere una molte di lavoro maggiore ed anche qualche impresa che, magari, non ha avuto modo di vedere il bando e può ancora partecipare”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

pausapizzalat22

Vai all'inizio della pagina