Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Il fuori porta del Primo Maggio diventa occasione di sostegno alle zone terremotate

MARCHE - Gita fuori porta, fava, pecorino, ciauscolo e carne grigliata: ecco servito il Primo Maggio di tanti marchigiani. Che sia per una scampagnata o ai tavoli di un agriturismo, la Festa del Lavoratori ha i suoi riti che vanno rispettati. Anche perché sempre più persone cercano l'ambiente, il verde, l'aria aperta: oltre il 50% degli italiani secondo un recente sondaggio Coldiretti/Ixé.

Per l'occasione, secondo dati Istat rielaborati da Coldiretti Marche, sono pronti quasi 6mila quintali di fava fresca coltivata nella nostra regione. La provincia in testa per raccolto è quella di Ancona (1.750 quintali), seguita da Macerata (1.500) a sua volta tallonata da Ascoli (1.480). Comprata e sgranata a chilometro zero, insomma. Filiera corta che ritroviamo anche per gli altri prodotti a cui si fa fatica a rinunciare per il Primo Maggio come il Ciauscolo Igp, il pecorino marchigiano, le carni da grigliare ma anche, tra le proposte veicolate nei giorni scorsi nei mercati di Campagna Amica, gustose frittate con i carciofi. Il carciofo, che conta ben quattro biodiversità salvaguardate dagli agricoltori custodi (Jesino, di Montelupone, Ascolano e Violetto tardivo di Pesaro) quest'anno per via di neve e gelo a cavallo tra gennaio e febbraio ha subito perdite di circa il 50% segnalate nella Vallesina. Il che ha fatto saltare la Pasqua alla varietà precoce jesina ma non l'appuntamento con i Lavoratori.

La produzione nelle Marche, secondo dati Istat rielaborati da Coldiretti Marche, è di circa 4 milioni di quintali raccolti da oltre 40mila ettari coltivati. Il movimento turistico del ponte del Primo Maggio potrà andare anche a sostegno delle zone colpite dal terremoto con la spesa del cosiddetto "pranzo al sacco" da fare direttamente sul posto per aiutare l'economia dell'entroterra ferito.

Le aziende agricola con la vendita diretta ma anche gli agrichef del territorio sono pronti ad accogliere turisti ed escursionisti per un appuntamento che è vera linfa vitale per la rinascita e contro l'abbandono dell'Appennino.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Feste popolari
    Tipicità & Archeologia

    Ricco programma di eventi tra tipicità e archeologia a Monte Rinaldo


    Monte rinaldo
    dal 19/10/2019 al 20/10/2019
  • Mostre mercato
    Mercatino Antiquario di Ascoli Piceno

    Edizione straordinaria sabato 19 e domenica 20 ottobre


    Ascoli piceno
    dal 19/10/2019 al 20/10/2019
  • Teatro e Danza
    Monte San Giusto capitale del teatro dialettale

    Compagnie dialettali in gara da tutta la regione per la seconda edizione del festival teatrale "Dialetti Marchigiani a Confronto"


    Monte san giusto
    dal 19/10/2019 al 23/11/2019
  • Altri eventi
    KUM! Festival

    curare, educare, governare


    Ancona
    dal 18/10/2019 al 20/10/2019
  • Altri eventi
    Recinti: arte fuori dalla gabbia

    3 giorni di azioni performative, concerti, incontri con autori e con illustratori


    Pesaro
    dal 18/10/2019 al 20/10/2019
  • Teatro Ragazzi
    Leo, uno sguardo bambino sul mondo

    Compagnia Drammatico Vegetale con Camilla Lopez, Elena Pelliccioni, autore e regia di Pietro Fenati


    Fano
    20 Oct 2019

Annunci

Carusone - Marzo 2019

Vai all'inizio della pagina