Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Villa Regina – Italia in Patagonia: il 12 maggio convegno a Monte San Pietrangeli

MONTE SAN PIETRANGELI - Villa Regina è oggi un importante centro agricolo della regione del Rio Negro, a nord della Patagonia. E' conosciuta in Argentina, e non solo, per la produzione di mele, un aspetto che la lega a filo doppio sia con l'Italia che con Monte San Pietrangeli in particolare. Per conoscere la storia della città di Villa Regina e sapere che cosa ha in comune con il Fermano, Lagrù Ragazzi e l'Università Nazionale del Rio Negro hanno organizzato il convegno “Villa Regina, Italia in Patagonia 2018”, che si terrà sabato 12 maggio alle ore 10.30 al CineTeatro Sala Europa di Monte San Pietrangeli.

“Come nasce una città dal nulla? Soprattutto in una terra affascinante ed ostile come la Patagonia? Non ci avevamo mai pensato, ma quando lo scorso ottobre abbiamo visitato Villa Regina, ci è sembrato doveroso porci questa domanda”: a riferirlo sono Oberdan Cesanelli, Stefano Leva, Lorenzo Palmieri gli attori de Lagrù Ragazzi che, con Piero Massimo Macchini, in autunno hanno girato l'Argentina in tournée. “Villa Regina – ricorda Cesanelli – è nata circa 100 anni fa, tirata su in un luogo deserto da marchigiani e trentini, che furono invitati a stabilirvisi in cambio di 5 ettari di terra. Una storia incredibile, che parla di difficoltà, rischi, sofferenza ma anche di un'avventura da veri e propri pionieri, che hanno saputo creare il futuro di una cittadina che porta dentro di sé molto della nostra Italia”. Molti gli aspetti che richiamano alla penisola italiana, come ad esempio la produzione di mele (dai trentini) avviata e fatta prosperare in poco tempo. Ma c'è di più: “A raccontare questa avventura straordinaria saranno Martín Vesprini, docente all'università nazionale del Rio Negro e originario di Monte San Pietrangeli, il suo collega Rodolfo Veronesi e Walter Ventura del Comites, discendenti degli italiani che hanno fondato e fatto grande questa città”.

Una giornata importante per Monte San Pietrangeli, che ritrova l'erede di un suo concittadino andato oltre oceano agli inizi del Novecento per cercare fortuna, oltre che un momento di avvicinamento tra le comunità marchigiana e argentina. L'evento è organizzato in collaborazione con l'Universidad Nacional de Rio Negro, Municipalidad de Villa Regina, la Camera di commercio italiana in Argentina, Comites Bahíablanca, Ministerio de Turismo de Argentina, Ambasciata della Repubblica italiana in Argentina, Agenzia di cooperazione italiana Italia/Patagonia/Argentina, comune di Monte San Pietrangeli e Lagrù Ragazzi.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Musica Classica
    Da Dante a Leopardi

    con i Solisti dell'Accademia d'Arte Lirica di Osimo


    Recanati
    23 Feb 2019
  • Musica Classica
    Da Dante a Leopardi

    con i Solisti dell'Accademia d'Arte Lirica di Osimo


    Recanati
    23 Feb 2019
  • Musica Classica
    La traviata

    di G. Verdi. Con Ensemble orchestrale e il M° Serenelli


    Chiaravalle
    23 Feb 2019
  • Musica Classica
    La traviata

    di G. Verdi. Con Ensemble orchestrale e il M° Serenelli


    Chiaravalle
    23 Feb 2019
  • Feste popolari
    Aspettando gli zanni

    carnevale storico di Pozza e Umito


    Acquasanta terme
    23 Feb 2019
  • Altri eventi
    LiberaIdee Ancona

    un viaggio per conoscere, allargare la rete, rinnovare l’impegno civile contro le mafie e la corruzione


    Ancona
    dal 22/02/2019 al 26/02/2019

Annunci

Vai all'inizio della pagina