Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Teatro dell'Aquila, la carica degli oltre mille abbonati

FERMO - E’ record. Superata la soglia dei mille abbonati al Teatro dell’Aquila di Fermo. Un record assoluto dall’apertura del teatro 22 anni fa. Per la precisione sono 1.030 coloro che hanno sottoscritto ad oggi l’abbonamento per le stagioni del teatro fermano, per la precisione sono 737 per la prosa e 293 per l’opera. Numeri che parlano da soli e che attestano il lavoro condotto dall’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura, in collaborazione rispettivamente con Amat e con la Fondazione Rete Lirica delle Marche, nel proporre titoli e messe in scena di assoluta qualità. Numeri che dimostrano il fenomeno in crescendo degli abbonati, di anno in anno, se si considera che nella stagione teatrale precedente l’insediamento dell’attuale Amministrazione Comunale, il numero, ad esempio, della prosa si attestava a poco più di 400 sottoscrizioni. In cinque anni il trend è cresciuto fino quasi a bissare, in questa stagione, il numero di partenza.

“Un successo strepitoso, figlio di stagioni di assoluto rilancio del nostro teatro che viene percepito dalla cittadinanza ormai come un centro di produzione di qualità sia nella prosa che nell’opera, e di ritrovo territoriale, a partire anche dall’anteprima di venerdì prossimo con il concerto di Greenwood che dà proprio il senso e la misura della centralità del nostro teatro” - ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro -

Le stagioni di prosa e d’opera sono state presentate, come noto, ai primi del mese di settembre mentre da oggi sono in vendita i biglietti per i singoli spettacoli. Nelle prossime settimane verrà presentata anche la stagione musicale, che per i concerti da camera tornerà quest’anno nella sua sede naturale, la riaperta Sala dei Ritratti.

“Un risultato incredibile, che premia il lavoro certosino che viene condotto ogni giorno dall’Amministrazione Comunale e dai nostri Uffici per dare qualità e bellezza, in uno dei luoghi simbolo della città, cuore di una vita culturale assolutamente vivace e ricca per la città e l’intero territorio com’è il Teatro dell’Aquila – ha detto il vice Sindaco e Assessore alla Cultura Francesco Trasatti. Per la lirica si mantiene costante lo zoccolo duro di quasi 300 abbonati, per la prosa registriamo un boom inaspettato che crediamo sia dovuto, oltre alla qualità delle proposte sempre ricercata, anche al ritorno della doppia recita. Vedremo come andrà la vendita dei singoli biglietti partita con successo già da oggi e se la linea intrapresa si manterrà, o meglio ancora, crescerà, non è da sottovalutare perfino l’idea di proporre in futuro una terza replica degli spettacoli in cartellone. Con questi numeri, gli incassi ci permetteranno di reinvestire sulla programmazione estiva di Villa Vitali, a testimonianza del fatto che più si partecipa in ambito culturale e maggiori possono essere le possibilità di investire nuovamente nei cartelloni e nelle proposte”.

E per una stagione di prosa che segna già numeri importanti, subito dopo l’atteso concerto di Jonny Greenwood del 25, il palcoscenico del Teatro dell’Aquila comincerà ad animarsi di maestranze, tecnici luci e audio, scenografi per l’allestimento dell’opera che aprirà la stagione lirica il 9 novembre alle 21.00, con la serata di gala, “Turandot” di Giacomo Puccini, per la regia di Pier Luigi Pizzi (anteprima giovani il 17 novembre alle 17.00).

Info e biglietti: Biglietteria del teatro 0734. 284295 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

CALENDARIO STAGIONE PROSA

15 E 16 NOVEMBRE RESIDENZA DI ALLESTIMENTO Alessandro Longobardi – Viola Produzioni OTI Officine del Teatro Italiano – Bottega Teatro Marche GIAMPIERO INGRASSIA, FABIO CANINO, BELIA MARTIN in LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI testi e libretto Howard Ashman musiche Alan Menken regia Piero Di Blasio PRIMA NAZIONALE

3 E 4 DICEMBRE Nuovo Teatro – Fondazione Teatro della Toscana ALESSIO BONI, SERRA YILMAZ in DON CHISCIOTTE adattamento Francesco Niccolini liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra regia Alessio Boni, Roberto Aldorasi, Marcello Prayer

17 E 18 DICEMBRE IMARTS MASSIMO LOPEZ & TULLIO SOLENGHI SHOW scritto e interpretato da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con JAZZ COMPANY diretta dal M° Gabriele Comeglio

21 E 22 GENNAIO Nuovo Teatro – Fondazione Teatro della Toscana ARTURO MUSELLI, FRANCESCO PANNOFINO PAOLA MINACCIONI, GIORGIO MARCHESI in MINE VAGANTI uno spettacolo di Ferzan Ozpetek

1 E 2 FEBBRAIO Familie Flöz – Theaterhaus Stuttgart – Theater Duisburg FAMILIE FLÖZ in HOTEL PARADISO di Sebastian Kautz, Anna Kistel Thomas Rascher, Frederik Rohn, Hajo Schüler Michael Vogel, Nicolas Witte

10 E 11 MARZO Enfi teatro ALE e FRANZ in ROMEO & GIULIETTA NATI SOTTO CONTRARIA STELLA da William Shakespeare drammaturgia e regia Leo Muscato

24 E 25 MARZO Teatro di Roma – Teatro Nazionale MASSIMO POPOLIZIO, MARIA PAIATO in UN NEMICO DEL POPOLO di Henrik Ibsen regia Massimo Popolizio

FUORI ABBONAMENTO

11 E 12 DICEMBRE BIBLIOTECA CIVICA DI FERMO, SALA LETTURA Compagnia della Rancia SAVERIO MARCONI in MONSIEUR IBRAHIM E I FIORI DEL CORANO di Éric Emmanuel Schmitt un racconto di Gabriela Eleonori e Saverio Marconi nell’ambito del progetto Patrimonio in Scena a cura di CMS - Consorzio Marche Spettacolo e MAB Marche

5 GENNAIO Art Show CESARE BOCCI, TIZIANA FOSCHI in PESCE D’APRILE tratto dall’omonimo romanzo scritto da Daniela Spada e Cesare Bocci regia Cesare Bocci e Peppino Mazzotta promosso da Anffas

16 FEBBRAIO Scuola Holden ALESSANDRO BARICCO legge NOVECENTO creato da Alessandro Baricco, Tommaso Arosio Eleonora De Leo, Nicola Tescari

2 APRILE Show Bees GHOST IL MUSICAL di David Stewart, Glen Ballard, Bruce Joel Rubin libretto e testi Bruce Joel Rubin musica e testi Dave Stewart, Glen Ballard con Mirko Ranù, Giulia Sol, Gloria Enchill, Thomas Santu regia Federico Bellone regia associata e coreografia Chiara Vecchi

CALENDARIO STAGIONE LIRICA

L’edizione 2019-2020 verrà aperta dalla Turandot di Puccini (nuova produzione) il 9 novembre, con la consueta serata di gala (il 7 anteprima per gli studenti) per la regia di Pier Luigi Pizzi e la direzione d’orchestra di Pietro Rizzo, la Carmen di Bizet l’8 febbraio 2020 (il 6 anteprima giovani) diretta da Paul- Émile Fourny e Beatrice Venezi sul podio. A chiudere la stagione il 21 marzo L’Italiana in Algeri di Rossini (anteprima il 19 marzo) per la regia dell’autore e conduttore tv Michele Mirabella e Vincenzo Milletarì alla direzione d’orchestra.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina