Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Verso un futuro senza Covid, Aiuti a famiglie e attività economiche, lavori pubblici, cultura: il 2021 di Monte Urano

MONTE URANO - Vicino alle famiglie e alle attività danneggiate dal Covid, ma proiettato verso un futuro senza pandemia. Può essere sintetizzato così l'anno da poco concluso del Comune di Monte Urano. Un anno, il secondo, in cui il virus ha scandito ritmi e priorità, durante il quale l'Amministrazione comunale ha sempre mantenuto alta la soglia d'attenzione, provando a dare una mano concreta a chi ha più risentito degli effetti del Covid.

Intensa l'attività dei settori Servizi sociali e Commercio. Con il primo che ha messo in campo contributi a sostegno delle famiglie, per oltre 113mila euro tra buoni spesa, aiuti per bollette e affitti, riduzione della Tari e contributi per l'attività sportiva dei giovani. Il secondo ha attivato due progetti, finanziati con 20mila euro ciascuno: “Mun Market”, rivolto alle attività commerciali, e “Competenze per l'innovazione”, dedicato a quelle economiche.

Un anno costellato dal Covid, si diceva, durante il quale l'Amministrazione comunale non ha rinunciato a portare avanti, in completa sicurezza e nel totale rispetto delle normative anti-contagio, le attività culturali e ricreative. Sono state, perciò, organizzate le programmazioni estiva e invernale e sono ripartiti i centri estivi e le attività del Centro di aggregazione.

Corposo il capitolo delle opere pubbliche. Altrettanto quello delle progettazioni dei lavori che vedranno la luce nell'anno appena cominciato. Si va dalle manutenzioni ordinarie, come le asfaltature della strada San Lorenzo e delle vie Dalla Chiesa, San Giovanni, Stadio e Tevere, per un impegno di spesa di 130mila euro, agli interventi previsti nei prossimi mesi in altre zone del territorio comunale.

Grazie ai contributi del Ministero dell'Interno, saranno realizzati il prolungamento dei marciapiedi di via Borgo Nuovo (300mila euro) e di quelli di via Elpidiense (120mila euro) e l'adeguamento sismico della scuola paritaria “Regina Margherita” (60mila euro). Altri 210mila euro sono stati stanzianti per la messa in sicurezza della strada del Tiboglio, i cui lavori partiranno entro il mese di gennaio. Mentre, con i 450mila euro ottenuti dal Ministero dell'Istruzione, sono stati appaltati i lavori per l’adeguamento sismico del Corpo B della scuola primaria “Don Milani”, che inizieranno al termine dell’anno scolastico.

Sono, invece, in via di conclusione i lavori per l’ampliamento del cimitero comunale e per il potenziamento del sistema di videosorveglianza, mentre sono in stato avanzato quelli per il rifacimento del muro di cinta dello stadio, con la contestuale riqualificazione dell'area di via Olimpiadi. A essi si aggiungono i lavori di riqualificazione del “Progetto Norma 27”, che sono stati messi a gara. Proprio in questi primi giorni dell’anno si arriverà alla definizione della ditta esecutrice.

Non è mancata l’attenzione alla riqualificazione delle aree verdi. Il parco Baden Powell di via Friuli, gli spazi verdi di via Ungheria e di via Mercantini e quello di via Sicilia, in collaborazione con l’associazione Zac-Zac, hanno visto un’implementazione di giochi e di attrezzature per il benessere fisico, che li hanno resi più fruibili dalla cittadinanza. A tutto ciò si aggiunge il potenziamento delle strutture del parco fluviale Alex Langer, attuate con il progetto “Mi curo di te”, portato avanti in la stretta collaborazione con la Pro loco.

Anche il centro storico è stato interessato dall'attività dell’Amministrazione, con la sistemazione della pavimentazione di via Gramsci, davanti al mercato coperto, e il ripristino degli arredi urbani del centro e della torre dell'ascensore. A breve, partiranno i lavori per il rifacimento della pavimentazione dei giardini pubblici e della scalinata di Porta del Sole. Interventi ai quali si aggiunge l’attività di progettazione portata avanti per il recupero dell’edificio dell’ex scuola media.

La crescente attenzione per l'ambiente ha portato al rinnovo del parco auto comunale, con l'acquisto, grazie a un cofinanziamento regionale, di un mezzo da carico elettrico e di due auto ibride. Quella per l'efficientamento energetico alla sostituzione di tutti gli infissi del palazzo comunale, che verrà effettuata nei prossimi mesi. «La sfida ambiziosa che si presenta ora – spiega la sindaca Moira Canigola – è quella di riuscire, attraverso le ingenti risorse messe a disposizione con il Pnrr, a trasformare progressivamente i luoghi nei quali viviamo e ad accrescerne la qualità per gli abitanti e per le imprese».

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vai all'inizio della pagina