Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Riqualificazione dell’area portuale, inziati i lavori al Pic Pesca

PORTO SAN GIORGIO - Spazi transennati in porto. Con l’allestimento dell’area cantiere sono ufficialmente iniziati i lavori di riqualificazione al Pic Pesca. Dopo il recente posizionamento in banchina di barriere di sicurezza “mini New Jersey” che migliorano la sicurezza dell’area e l’installazione di tre nuove telecamere sui pali della pubblica illuminazione la ditta incaricata del nuovo intervento provvederà alla rimozione e rifacimento dell’impermeabilizzazione della copertura degli immobili che oramai non garantisce più una efficiente tenuta.

La riqualificazione ha lo scopo di aumentare i servizi offerti e, nello specifico creare un cucina ed un punto ristoro in cui consumare il prodotto fresco pescato. Per tale esigenza è stato necessario ridisegnare gli spazi, predisponendo un locale cucina attiguo al locale di sbarco e prima lavorazione del pescato e adibire parte della sala polivalente alla degustazione.

Secondo il progetto una sala polivalente, adeguatamente dimensionata, ospiterà eventi temporanei, all’occorrenza divisibile o ampliabile al fine di ospitare anche riunioni dei pescatori, attività collettive, laboratoriali, divulgative e di educazione ambientale per turisti, cittadini e scuole.

“Gli interventi del Flag, insieme a quelli Regionali e Comunali per la riqualificazione complessiva del Pic Pesca, rappresentano la volontà dell’Amministrazione di riqualificare l’area portuale peschereccia, rendendo più sicuro e funzionale il lavoro degli operatori ittici. Vengono inoltre creati spazi accoglienti per le attività di promozione turistica e la valorizzazione della tradizione marinara”, ha sottolineato il sindaco, detentore della delega alla Pesca, Nicola Loira. Verranno inoltre sistemate e installate nuove bitte di ormeggio e collocata la barra di accesso per una migliore sicurezza.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annunci

Vitali - Novembre 2019

Vai all'inizio della pagina