Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Piccoli alunni in arrampicata sugli alberi del Girfalco

FERMO - Dalla teoria alla pratica. Il passaggio è stato originale ed efficace. Lezione all’aria aperta ieri mattina al Girfalco. Gli alunni delle elementari delle scuole Sapienza e Monaldi hanno avuto modo di conoscere il patrimonio arboreo cittadino…dall’alto. E’ proprio il caso di dirlo: i piccoli alunni hanno potuto vivere un’esperienza unica ed entusiasmante, non solo ascoltando nozioni e informazioni su alberi e natura, ma arrampicandosi, in assoluta sicurezza, proprio su di essi grazie alla tecnica del tree climbing.

Per questa nuova edizione della Festa dell’Albero, l’assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Fermo ha pensato di far conoscere arbusti, fusti e chiome da un punto di vista sicuramente nuovo: arrampicandosi imbragati fino alla cima dell’albero, per chi lo avesse voluto, attraverso una sorta di gioco per cui ad ogni livello raggiunto (erano cinque) l’alunno tre climber di turno doveva suonare una campanella. Un’esperienza nuova, che rimarrà impressa nelle menti dei bambini per aver vissuto una mattinata unica e indimenticabile. A spiegare la tecnica e le finalità del tree climbing il dottor Massimo Rabottini, agronomo ed esperto che collabora con l’Amministrazione Comunale da tempo e che grazie a questa tecnica monitora lo stato delle piante cittadine a scopo preventivo.

A salutare ed accogliere gli alunni e le loro insegnanti l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi, da sempre assertore dell’educazione delle giovani generazioni all’ambiente, al rispetto della natura, al risparmio energetico con progetti ad hoc, questa volta aventi ad oggetto il patrimonio arboreo esistente in città, che ha così commentato: “abbiamo pensato che fosse utile consentire agli studenti di avere un contatto diretto con quello che gli era stato illustrato ed insegnato sulla vita, manutenzione e conservazione delle specie arboree del nostro territorio. L’obiettivo è quello di sensibilizzarli ad apprezzare e rispettare ogni giorno le risorse naturali di cui disponiamo e le piante in particolare. Vedere i ragazzi entusiasti e coinvolti è stato gratificante per chi ha organizzato l’iniziativa ma anche per le insegnanti e le dirigenti che hanno capito l’importanza simbolica e formativa di questa iniziativa, che sicuramente sarà riproposta nei mesi futuri”.

E le manifestazioni ed iniziative collegate alla festa dell’Albero non si esauriscono qui: nella mattinata di lunedì 25 novembre gli alunni della scuola Primaria San Claudio di Campiglione metteranno a dimora due arbusti di tigli accanto alla loro scuola: il modo migliore per educare e sensibilizzare i bambini alla natura avendone direttamente cura.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina