Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Lavori pubblici: tanti i cantieri aperti a Fermo

FERMO - “Lavori al Terminal in dirittura d’arrivo, terzo stralcio di lavori a Palazzo dei Priori in corso, interventi di completamento del primo stralcio all’ex collegio di Fontevecchia in corso, lavori di riqualificazione urbana a Lido Tre Archi avviati, lavori di ampliamento della scuola di Molini Girola che proseguono, primo stralcio per i lavori di adeguamento sismico e ampliamento della scuola dell’Infanzia di Villa Vitali al via, a breve la gara per il progetto di riqualificazione dell’ex scuola di San Marco, l’area verde a S. Andrea in corso di realizzazione, così come vengono eseguiti i lavori di ampliamento della palestra di via Leti e quelli sull’efficientamento energetico della Cittadella dello Sport, lavori al via in questi giorni al cimitero cittadino. Sono solo alcuni esempi delle opere pubbliche in corso di realizzazione in questo 2019.

In occasione dell’approvazione nel recente Consiglio Comunale di Fermo del rendiconto di bilancio – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani - si vuole presentare una mappatura dell'attività che si sta svolgendo e che è stata svolta dai settori Lavori Publici, Protezione Civile, gare e Contratti nel corso dell'anno 2018, mappatura che purtroppo non potrà essere del tutto esaustiva data la considerevole mole di attività che si esplicano non solo in singole opere dall'importante rilevanza economica, ma anche nel quotidiano ordinario di un territorio variegato che va dalla costa alla collina, dai centri storici ai quartieri più recenti, con tutte le caratteristiche e problematiche che naturalmente ne conseguono.

E' ad esempio questo il caso del settore impianti tecnologici che si è occupato, oltre che di seguire le opere di efficentamento dell'impianto di pubblica illuminazione, che ha visto il grosso delle attività svolgersi proprio nel 2018, anche della costante manutenzione e verifica di tutti gli impianti a servizio dei numerosi fabbricati comunali, quali ad esempio tutti gli impianti di superamento delle barriere architettoniche, ivi compresi gli ascensori e, ad esempio, anche il sipario e gli elevatori di scena del Teatro dell'Aquila; di tutti gli impianti e mezzi antincendio ai fini anche dei rinnovi dei Certificati di Prevenzione Incendi; degli impianti termici e di messa a terra.

Uno dei numerosi interventi è stato ad esempio la sostituzione del generatore di calore della scuola primaria e dell'infanzia “Salvadori” di Lido San Tommaso. L'edilizia scolastica è stato, come ogni anno del resto, uno dei temi centrali del settore, con molteplici interventi, piccoli e grandi. Oltre infatti a diverse opere minori necessarie per l'efficace svolgimento delle attività didattiche, effettuate in più plessi, si ricordano gli interventi di rifacimento completo dei manti di copertura dei plessi “Sapienza” e “Monaldi”, mentre Salvano ha visto la realizzazione dell'ampliamento della scuola di quartiere. Sempre per il medesimo fabbricato è stata acquisita la progettazione esecutiva dell'intervento di adeguamento sismico, ai fini dell'inserimento nella programmazione triennale MIUR dell'edilizia scolastica 2018-2021, intervento che al primo inserimento è rientrato subito in posizione utile in graduatoria, ottenendo un finanziamento di circa 750.000€. Sono state poi completate la progettazione dell'atteso ampliamento del plesso scolastico di Molini, in cui avvio è di poche settimane orsono. E' stato poi interamente rivisitato il progetto di adeguamento sismico della scuola dell'infanzia Villa Vitali, sia per l'adeguamento alle nuove normative rispetto alla sua prima stesura del 2009, sia per adattarlo alle nuove esigenze prevedendo anche un ampliamento. Saranno a breve avviati i lavori del primo di tre stralci, per una scuola che beneficerà di cospicui finanziamenti pari a 630.000€ MIUR per adeguamento sismico, ad ulteriori 300.000€ per edifici strategici ai fine della Protezione Civile, dal momento che l'edificio è inserito nel Piano Comunale dell'Emergenza (nel suo aggiornamento licenziato nel 2016), ed infine di ulteriori 425.000€ di fondi comunali proprio per la realizzazione dell'ampliamento che sarà destinato a mensa.

Delle scuole non si sono dimenticate le aree verdi: con un progetto europeo sono stati riattrezzati diversi giardini del plessi S. Tommaso, S. Claudio, Molini, Ete Caldarette, S. Michele Lido, Salvano, San Salvatore al Tirassegno e Sant'Andrea con l'Asilo Nido. Plesso di Sant'Andrea per il quale, insieme a quello di Molini Girola, nel 2018 si è partecipato ad un bando regionale in compartecipazione per gli spazi verdi dedicati all'infanzia, bando vinto i cui lavori di realizzazione sono attualmente in corso. Nei vari quartieri non si sono trattate solo le scuole ma anche i vari centri sociali, con interventi ad esempio a Montone, Molini Girola ed a Rione Murato, oltre alla sistemazione dell'area verde sempre a Salvano. Non solo sistemazione e potenziamento dei centri esistenti: al Tirassegno si è visto l'avvio ed il dipanarsi dei molteplici progetti di riqualificazione della ex area demaniale, mentre è stato studiato il progetto di riqualificazione della ex scuola a San Marco, opere che andranno ora in gara per la realizzazione.

Ci si è anche occupati di elementi caratterizzanti alcune realtà di quartiere, due esempi sono il recupero dell'Antica Fonte di Molini, in collaborazione con CIIP ed ATO 5, centrale all'omonima contrada, e la riqualificazione del piccolo gioiello di Piazzale Azzolino, che un domani sarà funzionale anche all'intervento degli Investimenti Territoriali Integrati Urbani, che vedrà nel Mercato Coperto il suo intervento centrale, non solo dal punto di vista strutturale. Mercato Coperto del quale è già stata avviata la verifica di vulnerabilità sismica, per una futura progettazione che possa tener conto degli imprescindibili aspetti di sicurezza.

Importanti spazi aggregativi sono poi anche gli impianti sportivi comunali; al netto dei rilevanti interventi presso lo Stadio Comunale “Bruno Recchioni” previsti dalla Lega Calcio per l'adeguamento strutturale, sono stati progettati il rifacimento quasi completo del manto della pista di atletica, lavori da poco conclusi, e l'ampliamento della vicina palestra ai fini della partecipazione ad un bando regionale in compartecipazione poi vinto – i lavori sono attualmente in corso. Un altro bando vinto è stato quello per l'efficientamento energetico degli impianti sportivi, al quale il Comune di Fermo ha partecipato con la “Cittadella dello Sport”. Sempre in tema di efficentamento energetico è stata sviluppata la progettazione per l’efficientamento del Palazzo Comunale e della Scuola Media di Torre di Palme, per un bando regionale del quale siamo in attesa di conoscere gli esiti.

Interventi di manutenzione anche al campo sportivo di Capodarco, quartiere che ha visto il realizzarsi dell'atteso intervento di ampliamento del cimitero, mentre sempre nel 2018 sono stati avviate le operazioni di finanziamento dell'ampliamento del cimitero cittadino, i cui lavori stanno prendendo avvio proprio in questi giorni. Sempre a Capodarco è stata realizzata un'area parcheggio nella zona antistadio e si lavorato alla progettazione e programmazione dell'intervento, recentemente concluso, sul piccolo fabbricato in Largo dei Clareni. Si è inoltre a lungo lavorato per giungere alla soluzione delle annose questioni inerenti la messa in sicurezza dei due fabbricati privati l'uno antistante la Chiesa l'altro alle spalle del Monumento ai Caduti sulla medesima Piazza; il primo intervento già stato realizzato dai privati interessati ,l'altro seguirà a breve.

Opere infrastrutturali importanti anche con la realizzazione, in compartecipazione con Edison, di una scogliera radente a protezione della fascia costiera di mobilità a ridosso del fosso della Torre a Marina Palmense, dove è stato inoltre realizzato un importante tratto della strada in adiacenza alla linea ferroviaria. Di notevole importanza per la costa a sud del territorio comunale anche l'accordo di programma relativo al cofinanziamento teso alla realizzazione di nuove scogliere a sud del quartiere, stretto tra il Comune stesso, la Regione, RFI e privati interessati. Per quanto riguarda il tratto di costa a nord del territorio comunale riprenderanno quest'anno i lavori di realizzazione di scogliere a Lido tre Archi, interrotti a seguito di una rescissione contrattuali e per il prosieguo dei quali nel 2018 è stata svolta tutta l'attività amministrativa di gara ed aggiudicazione dei lavori. In tema di manutenzione dei circa 300km di strade di pertinenza comunale è stato poi molto impegnativo il periodo della abbondanti nevicate, che hanno imposto interventi di manutenzione incisivi.

Il settore si è occupato anche di sisma, non solo con le attività propedeutiche alla acquisizione della progettazione delle opere finanziate con Decreto del Commissario Straordinario n° 56/2018, per l'adeguamento della Scuola Media “Leonardo da Vinci”, della scuola primaria “Don Dino Mancini” (della quale il Comune finanzierà anche l'ampliamento) e del Municipio, ma anche della attività amministrativa di esecuzione e rendicontazione di tutte le opere di messa in sicurezza sia di fabbricati comunali che di fabbricati privati ai fini della pubblica incolumità, nonché della rendicontazione di tutti i Contributi per l'Autonoma Sistemazione erogati in seguito ad ordinanze di sgombero in conseguenza degli eventi sismici. Il Comune si è inoltre occupato internamente della progettazione delle opere di urbanizzazione per la realizzazione del nuovo polo scolastico in Via Salvo d'Acquisto, i cui lavori di realizzazione sono ora in corso e che accoglierà gli studenti delle Scuole Medie “Fracassetti” e “Betti”. Di rilievo anche tutta la attività amministrativa finalizzata al reperimento di locali idonei al prosieguo delle attività didattiche di quest'ultimo istituto scolastico.

Il settore Gare e Contratti, che opera non solo per i Lavori pubblici ma anche per tutti gli altri servizi del Comune di Fermo, ha inoltre provveduto all'aggiornamento degli schemi di tutti gli atti amministrativi, anche finalizzati all'utilizzo della piattaforma telematica per lo svolgimento delle gare il cui obbligo è entrato in vigore nel mese di ottobre. Lo stesso settore ha provveduto alle gare per numerosi degli interventi prima citati, tra i quali ad esempio la scogliera radente, l'ampliamento della palestra della pista di atletica, il rifacimento del manto della stessa pista ed altri, per un totale di nr. 47 contratti repertoriati e di nr. 242 contratti non repertoriati (scritture private).

Il 2018 è stato poi indubbiamente anche l'anno dei lavori per il settore cultura, con un impegno fortissimo nei primi due stralci di opere che hanno portato nell'estate alla riapertura della Sala del Mappamondo nel Palazzo dei Priori, lavori costellati da numerosi affascinanti imprevisti e dall'uscita dalla stessa sala, per la prima volta, dell'intero patrimonio librario in essa contenuto. E' stato l'anno in cui si è inaugurato il Polo Scientifico di Palazzo Paccarone, e l'anno in cui si è data una svolta decisiva alla progettualità sul complesso Fontevecchia, con l'acquisizione di tre stralci progettuali, studiati in sinergia fra settori, con l'aiuto della Regione Marche e con l'apporto determinante della Soprintendenza per l'Archeologia, le Belle Arti ed il Paesaggio delle Marche, che ha portato all'ottenimento dei fondi (400.000€) della Legge 61/98 relativi al sisma Marche Umbria 1997, di importanti fondi FESR (importo 1.000.000€), oltre ad una compartecipazione comunale per una somma di 500.000€. Di questi fondi FESR beneficerà anche il Terminal Orzolo, i cui lavori di rifunzionalizzazione sono stati progettati nel 2018 e la cui concretizzazione è in dirittura di arrivo. Di recente inaugurazione è poi il Polo Archeologico di Torre di Palme, che ha visto l'anno scorso un minuzioso lavoro di progettazione, ancora una volta in eccezionale sinergia con la Soprintendenza, e l'avvio dei lavori appena conclusi.

Non si possono infine non citare i progetti decisivi per lo sviluppo della città, quali quello effettuato in collaborazione con il Comune di Porto San Giorgio per partecipare al bando regionale inerente la Ciclovia Adriatica, che ha visto i due enti rientrare in posizione utile di graduatoria per la realizzazione di un ponte ciclo – pedonale sul fiume Ete Vivo, oltre a tratti di ciclabili a monte ed a valle nel due rispettivi territori costieri. Tale importante progetto si accompagna a numerosi studi di percorsi ciclabili costieri e di penetrazione, anche finalizzati all'ottenimento di fondi visto che il tema è uno degli argomenti di punta della politica regionale. Una delle attività più impegnative è stata forse poi quella riguardante la Riqualificazione urbana sociale e culturale di Lido Tre Archi, nell'ambito del Programma Straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia (DPCM 25.05.2016), attività che ha visto sia tutta l'attività amministrativa di acquisizione delle progettazioni di opere per circa 7.360.000€, in buona parte condotte anche internamente, sia quella di acquisizione di servizi anche per la realizzazione di progetti sociali per 1.250.000€. Attività che peraltro continua dal momento che alcuni interventi sono già in corso e gli altri saranno gradualmente avviati a gara, il tutto senza accennare all'importante lavoro effettuato in sinergia con gli altri settori interessanti.

Grande lavoro anche per il settore autoparco, che si occupa della manutenzione delle opere infrastrutturali e degli edifici comunali (per questi due sottosettori un ulteriore grandissimo impegno anche per la Cavalcata dell'Assunta), nonché del trasporto scolastico, che ha visto già una parziale revisione ed ottimizzazione dei giri finalizzata ad un efficientamento del servizio, in primis per soddisfare l'utenza, ma anche per un più efficace impiego di mezzi e risorse. In tale ottica sono stati alienati dalla circolazione già 15 tra automezzi e mezzi di vario tipo (tra i quali 3 scuolabus), di cui 13 già venduti, ed acquistati 11 nuovi mezzi di vario genere tra i quali 4 scuolabus.

Ultimo ma solo per logica di trattazione il settore Protezione Civile - prosegue l’assessore Luciani - che ha più che validamente proseguito le sue attività di formazione, diffusione della cultura di protezione civile, monitoraggio di fiumi, fossi e di tutte le potenziali criticità anche in maniera preventiva rispetto ai numerosi messaggi di allertamento, di continua esercitazione pratica anche con altri gruppi comunali, e di mantenimento in efficienza e potenziamento di mezzi e materiali in dotazione. Per quest'ultimo settore preme particolarmente ringraziare, oltre com'è ovvio al personale interno, anche i 56 volontari facenti parte del gruppo che quotidianamente rinunciano ad un pezzo della loro vita privata per mettersi al servizio della nostra comunità.

E' infine importante evidenziare come questa mole di lavoro, che si ripete è solo parziale, venga quotidianamente condotta da sole 18 persone tra funzionari titolari di posizione organizzativa, funzionari tecnici ed amministrativi, incluso il Dirigente Dott. Alessandro Paccapelo ed al netto del personale dell'Autoparco e dei Cimiteri, costituito da 26 unità; persone che spesso vanno ben oltre il semplice orario lavorativo con un encomiabile spirito al servizio della nostra Città, anche per rendere il giusto merito ai quali ho voluto scrivere queste pagine”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Eventi Oggi

  • Feste popolari
    Slow food

    rassegna di birre artigianali


    Loreto
    25 Aug 2019
  • Feste popolari
    Rassegna della Birra Artigianale
    Loreto
    25 Aug 2019
  • Altri eventi
    Ventimilarighesottoimari in giallo

    Senigallia si tinge di giallo


    Senigallia
    dal 18/08/2019 al 26/08/2019
  • Teatro e Danza
    Festival del dialetto di Varano

    45^ edizione


    Ancona
    dal 22/08/2019 al 01/09/2019
  • Feste popolari
    Festa della quercia

    tutto pronto per la 32^ edizione


    Castelbellino
    dal 22/08/2019 al 26/08/2019
  • Mostre mercato
    L'Antico e le Palme

    Torna il Gran Mercato dell'Antico presso l'Isola pedonale di San Benedetto del Tronto


    San benedetto del tronto
    dal 23/08/2019 al 25/08/2019

Annunci

Carusone - Marzo 2019

Vai all'inizio della pagina