Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Efficientamento della pubblica illuminazione a Sant'Elpidio a Mare. Firmato l'avvio del contratto

SANT’ELPIDIO A MARE - E’ stato firmato l’avvio del contratto per l’efficientamento della pubblica illuminazione. La società concessionaria del servizio si chiama SANT’ELPIDIO LUCE s.r.l. composta da opera Opera Light srl (mandataria) Eco Elpidiense s.r.l. (mandante) ed i lavori partiranno il primo di novembre prossimo. La ditta si occuperà della gestione e manutenzione di tutti gli impianti di pubblica illuminazione del territorio e provvederà anche ad effettuare i lavori di efficientamento energetico degli stessi.

“Abbiamo compiuto un importante passo verso il miglioramento degli impianti di pubblica illuminazione del territorio – dice l’Assessore Alessio Pignotti – e cercheremo di far partire i lavori da zone che ad oggi sono problematiche, come ad esempio Casette d’Ete o Cretarola. L’obiettivo è quello di ottimizzare la gestione con risposte immediate ai cittadini (sarà anche attivato un numero verde che sarà attivo dal primo di novembre) e avere allo stesso tempo prestazioni ottimali e al passo coi tempi”. Il servizio riguarderà la fornitura di energia, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti per una durata di 15 anni oltre agli interventi di riqualificazione ed efficientamento energetico con sostituzione di corpi illuminanti in tutto il territorio. Inoltre, è prevista la riqualificazione dell’illuminazione di alcuni dei più importanti monumenti cittadini.

“Con la firma del contratto avvenuta stamattina parte una importante fase di miglioramento del servizio di pubblica illuminazione in tutto il territorio – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – oltre che una nuova fase volta al risparmio energetico. Colgo l’occasione per ringraziare i cittadini che ci hanno puntualmente segnalato guasti in diverse parti del territorio e li ringrazio anche per la loro pazienza a fronte di situazioni particolarmente difficili che, fino ad oggi, hanno provocato disagio per le zone rimaste senza illuminazione. Da qui in avanti la situazione cambierà e dal primo novembre si potrà far riferimento ad un numero verde che sarà comunicato a tempo debito e che permetterà di raccogliere le segnalazioni a cui far seguire, in modo sistematico e diretto, le manutenzioni necessarie”.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Club Incontri

Annunci

Vai all'inizio della pagina