Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Stampa questa pagina

E' boom di energia verde

Nelle Marche l’energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili raddoppia e sale al 28% del totale dei consumi. L’analisi viene dalla Coldiretti regionale sulla base dell’ultimo rapporto Istat, secondo il quale, nel giro di due anni, l’utilizzo delle fonti “verdi” ha visto un vero e proprio boom.

La percentuale di elettricità prodotta da fonti rinnovabili è passata dal 14,8 del 2011 al 28,1 del 2013, anche se la nostra Regione continua a collocarsi sotto la media italiana (33,7%). Intanto, complice la crisi, i marchigiani utilizzano sempre meno “corrente”. Dal 2007 il consumo per abitante è passato da 5.047 a 4.290 kilowatt orari (fonte Istat-Terna), con un calo netto del 15%.

Secondo Coldiretti Marche occorre ora proseguire nella strada intrapresa e potenziare la produzione da rinnovabili, privilegiando gli impianti a misura di territorio realizzati dalle aziende agricole per il proprio fabbisogno. Le agroenergie, se gestite correttamente, oltre a garantire la riduzione della dipendenza dai prodotti fossili e dalle importazioni, consentono di diminuire le emissioni, di migliorare la qualità dell’aria e, più in generale, di tutelare l’ambiente e il territorio, riflettendo il ruolo multifunzionale che l’attività agricola svolge in termini di ricchezza e diversità dei paesaggi, di qualità dei prodotti e di retaggio culturale e naturale.

Download allegati:
Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli correlati (da tag)